Vero o falso? 7 miti più comuni sui profumi

di Nexilia |

Vero o falso? 7 miti più comuni sui profumi Bufale.net

Il profumo è un mondo misterioso e meraviglioso. Ma le donne con gioia, a volte negandosi altri piaceri, possono sprecare ore, se non giorni, alla ricerca del perfetto “elisir profumato“.

Il profumo https://makeup.it/categorys/324237/ è una parte dello stile e dell’immagine, un mezzo di seduzione e di espressione di sé. Allo stesso tempo, il mondo della profumeria è circondato da un gran numero di miti.
Non conservare le fragranze nel frigorifero, non spruzzare i profumi sui vestiti, per l’estate e per l’inverno, i profumi sono diversi – queste e altre affermazioni sono fallaci o sono vere? Scopriamo oggi 7 credenze sui profumi che si sono rivelate nient’altro che miti.

Applichiamo la fragranza solo sulla pelle asciutta. Il profumo “si dissolve” sulle superfici bagnate

Una fantasia assoluta! L’acqua non può in alcun modo influenzare la composizione e distruggerla. Ci sono persone che amano applicare il profumo dopo la doccia. Se sei una di loro, continua con coraggio questa tattica. E lasciate che queste “informazioni” vi rassicurino: molti profumi sono costituiti dall’1-2% di acqua. Questo fatto parla da sé.

Quando applicati sulla pelle, i profumi non devono essere strofinati. Questo “rompe” le loro note di apertura.

In effetti, sfregare i polsi insieme non spezzerà la piramide del profumo. Tuttavia, la pelle potrebbe essere sensibile ai componenti di un particolare profumo, e sfregando, stai solo danneggiando la pelle.

Se spruzziamo il profumo sui vestiti, sentiremo solo i suoi accordi di base. L’inizio e la metà evaporeranno e saranno “inaccessibili” al nostro senso dell’olfatto.

Un’altra favola! Le fragranze si dividono in leggero-volatile, medio-volatile e pesante-viscose. Ma non sono suddivisi in quelli che vengono trattenuti o non trattenuti sui tessuti. Inoltre, è lì che spesso persistono più a lungo che sul corpo. A volte, per caratteristiche individuali, la pelle “ingoia” alcune note. I materiali naturali – lana, cotone – trattengono bene gli odori.

I profumi non devono essere conservati in un cassetto. A causa dei movimenti costanti, il loro contenuto si “deteriora”

La base della profumeria è costituita da composti chimici che non possono cambiare in alcun modo sotto l’influenza di piccole fluttuazioni. Sono influenzati da alte temperature, luce solare, riscaldamento. La profumeria deve essere conservata a una temperatura non superiore a quella ambiente e in un luogo buio dove i raggi diretti del sole non cadano. Ma dal fatto che muovi le bottiglie, il loro contenuto non cambierà o si deteriorerà.

In estate il profumo è più persistente

Tutto è esattamente l’opposto. Nella stagione calda, le fragranze evaporano più velocemente. Il periodo caldo non è il momento migliore per la profumeria. In effetti, molti odori in tali condizioni ci sembrano troppo pesanti.

La profumeria di nicchia è composta solo da ingredienti naturali

Questa affermazione è popolare tra gli esperti di marketing e alcuni siti web. Se stai appena iniziando la tua conoscenza con la profumeria di nicchia, ricorda: queste composizioni implicano “libertà creativa” per i loro creatori. Ma non hanno regole per quanto riguarda i materiali. La “nicchia” può includere componenti sia naturali che sintetici.

I profumi non possono essere conservati in frigorifero

La letteratura specializzata parla degli effetti dannosi delle alte temperature sui profumi. Non ci sono informazioni sull’effetto del frigorifero su di essi. Pertanto, non è vietato conservare alcune bottigliette al freddo. L’importante è metterli lontano dal cibo.

Comunque, non devi mettere i profumi nel congelatore. Contengono una piccola quantità di acqua, che può congelare a gradi sotto zero.

 

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

    Latest News