Vera l’assunzione di Roberto Poletti, biografo di Salvini, a Uno Mattina Estate: pro e contro della scelta

di Redazione Bufale |

Roberto Poletti
Vera l’assunzione di Roberto Poletti, biografo di Salvini, a Uno Mattina Estate: pro e contro della scelta Bufale.net

Ci sono numerose precisazioni dietro la questione che riguarda Roberto Poletti, assunto di recente come conduttore di Uno Mattina Estate. Le polemiche nascono dal fatto che il giornalista, con un passato in politica, sia stato il biografo di Salvini. Suo infatti il libro chiamato “Salvini & Salvini, Il Matteo Pensiero dalla A alla Z“, del 2015, in cui sono stati spiegati i retroscena che si celano dietro il linguaggio di quello che tre anni dopo sarebbe diventato il Ministro dell’Interno. Insomma, un legame stretto tra i due, che oggi 5 giugno solleva non poche polemiche.

Dando uno sguardo alla storia di Roberto Poletti, emerge su Wikipedia che giunge dal mondo di Libero. Non a caso anche negli ultimi anni è stato possibile seguirlo durante i “quasi monologhi” di Vittorio Feltri. A lungo inviato di Del Debbio, con servizi molto spesso incentrati proprio sul problema rom e migranti, va detto che vanta anche un’esperienza politica nei Verdi. Risale tutti agli anni ’90, con alcune incursioni in partiti di sinistra abbandonati prima di tornare nel giornalismo.

Perché la scelta di Roberto Poletti non dovrebbe scandalizzare

Probabile che l’esperienza di Roberto Poletti in RAI possa andare avanti anche dopo la stagione estiva. Si parla infatti di un possibile contratto anche per l’edizione invernale, anche se non si sa in quali vesti. Resta interessante il punto di vista di Mentana su Facebook, che si schiera contro la critica preventiva nei suoi confronti e afferma che, se inadeguato lui, moltissimi giornalisti dovrebbero essere allontanati dalla TV di Stato.

Quali sono gli elementi contestabili?

Tra i contro, ovviamente, c’è la solita ostentazione del cambiamento che avrebbe dovuto portare il governo gialloverde. Si diceva “mai più la politica in RAI“, in riferimento alle critiche che sono state mosse spesso e volentieri al PD e a Forza Italia in passato. Non è un caso che, come riscontrato nei giorni scorsi, ci sia stato un intervento per nulla morbido di Salvini nei confronti di Fazio durante il comizio tenuto a Cremona (lo potete approfondire qui). In tal senso, infatti, la scelta caduta su Roberto Poletti rappresenta un elemento di continuità rispetto al passato.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News