Una presa in giro l’eredità di 850.000 per Pietro Maso: tutti i dubbi su questa vicenda

di Redazione Bufale |

Pietro Maso
Una presa in giro l’eredità di 850.000 per Pietro Maso: tutti i dubbi su questa vicenda Bufale.net

Sta sollevando notevoli discussioni in queste ore la vicenda di Pietro Maso, autore del duplice omicidio dei suoi genitori nel 1991, allo scopo di ottenere la loro eredità. Secondo alcune informazioni che hanno preso piede il 29 ottobre, un’anziana nel salernitano, prima di passare a miglior vita, avrebbe deciso di lasciare all’uomo una somma pari a 850.000 euro. Inutile dire che appena si è diffusa la notizia, immediata è stata l’indignazione di tantissimi italiani, considerando che quei soldi a loro modo di vedere avrebbero potuto aiutare persone più meritevoli.

Tanti i dubbi che avvolgono la storia che indirettamente abbraccia nuovamente Pietro Maso. Del resto, quando si parla di eredità è facile imbattersi sul web in fake news, come avrete avuto modo di osservare nei mesi scorsi sulle nostre pagine quando abbiamo trattato argomenti simili. Come stanno effettivamente le cose? Quali sono le certezze che possiamo nutrire questo mercoledì a proposito dell’eredità più chiacchierata del 2019? Proviamo a comprenderlo insieme, stando alle informazioni raccolte finora.

Precisazioni sull’eredità di 850.000 euro per Pietro Maso

Stando alle prime informazioni emerse in Rete, la donna avrebbe lasciato una cospicua eredità Pietro Maso, tralasciando quindi qualsiasi discorso riguardante i parenti. Il motivo? Secondo le prime agenzie battute ad inizio settimana, la signora avrebbe dichiarato testualmente al notaio quanto segue:In ragione del pentimento e del ravvedimento dimostrato, perché possa rifarsi una nuova vita onesta“.

Qualche informazione in più sulla storia l’ha fornita il sito Verona Sera, che ha provato a contattare direttamente Giustitalia per ottenere conferme importanti sulla presunta eredità di 850.000 euro destinata a Pietro Maso, nonostante quest’ultimo non avesse mai conosciuto la donna. Ebbene, al momento non ci sono conferme ufficiali di questo tipo, mentre la fonte originale dell’annuncio pare che in passato abbia già diffuso fake news, con il chiaro intento di indignare senza ragione gli utenti più superficiali del web.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News