Un libro contentente assorbenti diventa un best-seller

di Shadow Ranger |

Un libro contentente assorbenti diventa un best-seller è quel genere di titolo che si spiega solo in un modo: il popolo tedesco sta diventando quel genere di ribelli creativi che continuano a sorprenderci.

Dinanzi a evidenti ingiustizie, eccoli lì, pronti a combattere non con la violenza o la rabbia, ma col sorriso e l’ironia dei buoni.

Così, se pochi giorni fa abbiamo riso di fronte ad un paese che ha fermato una manifestazione neonazista dichiarando, colti da un improvviso desiderio alcolico, che avrebbero comprato tutta la birra nei negozi ed emanato un’ordinanza per impedire ai neonazisti di portarsela da casa in modo da lasciarli all’asciutto, oggi è la startup The Female Company a sorprenderci con un’idea semplice ma brillante.

Così brillante che non era venuta in mente a nessuno prima.

Il problema della pink tax

Vi abbiamo già parlato della pink tax in lungo ed in largo in questo articolo. Cliccate quindi su questa frase, leggetelo e tornate qui. Ciò è assai necessario.

Quando avrete fatto, tornate qui.

Sappiamo quindi che in Italia gli assorbenti sono inesplicabilmente collocati nello scaglione massimo di applicazione dell’IVA. Tassati più dei tartufi, sia freschi che lavorati, ma anche più dei gelati, della birra e dei santini elettorali, le noiose foto coi volti sorridenti dei vari candidati che ci ritroviamo ad intasare le cassette di posta ad ogni tornata elettorale e che, purtroppo, non possono essere usate per gestire il ciclo mestruale.

Ma sappiamo che anche in altri Stati, anche europei, la situazione non è rosea.

In Germania, ad esempio, l’attuale imposizione fiscale è al 19%, col ministero delle Finanze che nicchia sulle proposte di riduzione dichiarando che anche così non si potrà essere certi che il risparmio ricada sul consumatore finale.

Quel genere di affermazione che può voler dire tutto e niente, ed alla quale si può rispondere solamente col guizzo del genio… guizzo che The Female Company ha deciso di esibire

Un libro contenente assorbenti

Ed ecco la brillante idea della start-up.

Un libercolo, redatto anche in lingua inglese (nonostante l’Irlanda, paese che ha dato ampio risalto alla cosa nonostante da loro gli assorbenti ed i prodotti per l’igiene intima siano esenti da imposizione fiscale) contenente una raccolta di buffe ed edificanti storielle ed un pacchetto di assorbenti

The Tampon Book (English)

Traducendo la presentazione della pagina che vi offriamo:

Quindi gli assorbenti sono un lusso e i tartufi no? Sì, è proprio così.

Ma abbiamo trovato una scappatoia! I libri sono tassati al sette percento. Ed ecco perché i nostri assorbenti sono venduti in forma di libro, o meglio in allegato ad un libro. Così risparmierete tasse che non meritate di pagare.

Noi lavoriamo sempre alacremente ad un buon imballo per i nostri assorbenti. Ma questa volta abbiamo superato noi stessi: The Tampon Book non contiene solo 15 assorbenti in materiale naturale, ma 46 pagine di storie sorprendenti e divertenti sul ciclo mestruale. Scritte con amore. Illustrate da Ana Curbelo e dall’illustratrice ed attivista Alica Läuger. Stampate, ovviamente, su carta riciclata.

Smettete di tassare il ciclo mestruale. Punto.

Brillante vero?

Con soli 3,11€ le fortunate acquirenti di questo libro potranno quindi permettersi un divertente libercolo da regalare e conservare e 15 assorbenti.

E dimostrare coi fatti a tutti i governi all’ascolto che dal calo dell’imposizione fiscale sugli assorbenti, a beneficiarne sarebbero i consumatori finali, nonché, per tutte le ragioni esposte nel precedente articolo, donne e uomini tutti come singoli e nuclei familiari.

E non possiamo che sorridere perché il popolo tedesco non una, ma due volte, ci ha dimostrato come si portano a casa importanti battaglie.

Col sorriso e l’intelligenza.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News