Basta aprire una GIF WhatsApp per essere sotto attacco: importanti scoperte oggi 3 ottobre

di Redazione Bufale |

Trapelano ulteriori novità oggi 3 ottobre a proposito delle GIF WhatsApp, in questo caso per quanto concerne la sicurezza degli utenti. Come riporta Macity, infatti, è sufficiente ricevere una GIF di un malintenzionato per essere esposti ad un potenziale attacco hacker. Si tratta di una vulnerabilità double free, vale a dire doppia liberazione di un’area di memoria. L’attacco consiste nel creare un file GIF malevolo, per poi aspettare che l’utente apra la galleria WhatsApp. A quel punto la nostra memoria sarà alla portata di un hacker. Rimedi? Aggiornate oggi stesso l’app.

Articolo originale del 2 ottobre

Abbiamo dovuto attendere mesi, se non anni, in riferimento alla novità di WhatsApp coi messaggi che si autodistruggono all’interno dell’applicazione. Almeno per quanto riguarda i gruppi. Dopo aver condiviso con voi alcune informazioni riguardanti gli aggiornamenti estivi, infatti, tocca ora analizzare come potrebbero cambiare le cose durante la stagione autunnale, o al massimo in inverno. Quando cioè gli utenti in possesso di un Android e di un iPhone (con tempistiche differenti) saranno abilitati a questo importante plus.

Come funzionano i messaggi WhatsApp che si autodistruggono nei gruppi?

La notizia relativa ai tanto attesi messaggi WhatsApp che si autodistruggono nei gruppi giunge direttamente da una fonte affidabile come WABetaInfo, uno dei massimi esperti al mondo sulla nota app di messaggistica. Tramite un tweet pubblicato nelle ultime ore, infatti, la fonte ha affermato che gli utenti Android hanno già iniziato a ricevere una beta tramite la quale la funzionalità è già stata aggiunta. Per attivarla non dovremo fare altro altro che selezionare il messaggio in questione, quindi aprire il menù delle impostazioni in alto a destra e poi scegliere la voce che definisce la durata della vita del suddetto messaggio.

Ad oggi è impossibile sapere quando l’aggiornamento in questione sarà pronto per l’app nella sua versione stabile ed ufficiale, ma è probabile che l’appuntamento venga fissato entro la fine del 2019 conoscendo le normali tempistiche degli sviluppatori. La fase beta, al momento, prevede che i messaggi all’interno dei gruppi WhatsApp (da capire se la funzione verrà estesa anche alle chat singole) si possano auto-eliminare in 5 o 30 minuti.

Insomma, prepariamoci al mega aggiornamento per WhatsApp con messaggi che si autodistruggono in un arco temporale che potremo definire a nostro piacimento, almeno stando a quanto raccolto fino a questo momento. Del resto, da tempo la funzione esiste su Telegram, principale competitor tra le app di messaggistica in giro per il mondo. Il tutto senza dimenticare la questione GIF WhatsApp.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News