Twitter dice basta a Forza Nuova e Roberto Fiore: account rimossi, iniziativa antifascista

di Redazione Bufale |

Roberto Fiore
Twitter dice basta a Forza Nuova e Roberto Fiore: account rimossi, iniziativa antifascista Bufale.net

Ci sono conferme sul fatto che Twitter, oggi 6 marzo, abbia detto basta a Forza Nuova e a Roberto Fiore. Una storia non inedita in Italia, se pensiamo che a suo tempo il leader del partito di estrema destra aveva annunciato iniziative contro Facebook, per un trattamento simile che la piattaforma di Mark Zuckerberg gli aveva riservato. I primi post apparsi sui social stamane, inizialmente, lasciavano intendere che la notizia non fosse ufficiale, considerando che in questi casi prima di dichiarazioni del diretto interessato non si possono avere certezze.

Twitter ha sospeso Forza Nuova e a Roberto Fiore da oggi 6 marzo

Nello specifico, proprio Roberto Fiore ha confermato ufficialmente che Twitter, questo sabato, abbia sospeso Forza Nuova ed il suo account. Abbiamo riscontri in merito grazie a Giornalettismo, che in mattinata ha riportato le dichiarazioni del diretto interessato rilasciate ad Adkronos. Dunque, se da alcune ore non trovate le due utenze all’interno del social network, sappiate che non si tratta di una decisione presa dai titolari dei rispettivi account.

Commentando la notizia, Roberto Fiore ha parlato di un nuovo atto repressivo contro la libertà di pensiero ai tempi del Covid, ponendo l’attenzione anche su quanto avvenuto con Trump nel corso delle ultime settimane. Quanto al destino social di Forza Nuova, il suo leader ha affermato che le attività andranno avanti, sfruttando al massimo canali alternativi come riviste, libri, blog, fino ad arrivare a quelli che lui stesso ha definito “social liberi”. A tal proposito si è parlato di Telegram e Vk.

Infine, chiudendo il suo intervento dopo il ban di Twitter anche per Forza Nuova, in mattinata Roberto Fiore ha confermato anche che le persone interessate da questo provvedimento si difenderanno sul piano legale. Vedremo dove porterà questo percorso che, come accennato in precedenza, ricorda molto quanto avvenuto in passato con Facebook.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News