Trump “fermato dagli alieni” perché voleva “svelare i loro segreti”, la teoria di un ex generale israeliano

di Luca Mastinu |

Trump “fermato dagli alieni” perché voleva “svelare i loro segreti”, la teoria di un ex generale israeliano Bufale.net

Donald Trump sarebbe stato fermato dagli alieni in quanto stava per rivelare i loro segreti al mondo intero. Per questo, secondo una lettura che sta circolando in questi giorni sui social internazionali, il tycoon avrebbe perso le elezioni. Queste dichiarazioni non arrivano da un blogger indipendente né da una pagina social dall’alto contenuto cringe. A parlare è Haim Eshed, generale in pensione ed ex capo del programma di sicurezza spaziale, ruolo che ha ricoperto in Israele per 30 anni.

Cosa dice Haim Eshed?

Secondo Meaww.com, sito che i nostri lettori ci segnalano, la dichiarazione di Haim Eshed è comparsa su 7 Days, settimanale del quotidiano israeliano Yedioth Aharonoth al quale l’ex generale ha affidato la sua confessione. Secondo Eshed, in poche parole, gli alieni non hanno ancora invaso la Terra in quanto ritengono che i suoi abitanti non sarebbero ancora pronti ad accoglierli.

Perché gli alieni dovrebbero essere interessati alla Terra? “Hanno firmato un contratto per fare esperimenti qui”. Quali sono le parti interessate dal contratto? “Noi”, e per “noi” Haim Eshed intende gli Stati Uniti e Israele (qui un riscontro sul Daily Mail). Donald Trump, specialmente, avrebbe tentato di rivelare le informazioni in suo possesso e per questo gli alieni lo avrebbero fermato.

Quali alieni? Haim Eshed parla di una Federazione Galattica con base operativa su Marte sulla cui superficie sarebbero stazionati anche degli astronauti americani. Ora vi consigliamo di fermarvi, rileggere e fare caso alla formula dubitativa con la quale abbiamo dato un taglio a questo articolo.

La totale assenza di fonti e il riferimento a una vecchia bufala

Jewish Press canzona Haim Eshed“Non distingue più tra finzione e realtà”. In ogni caso, troviamo a questo indirizzo l’intervista rilasciata su Yedioth Aharonoth il 2 dicembre 2020. L’articolo, purtroppo, è riservato agli abbonati. Poco importa, perché altre testate riprendono i virgolettati di Eshed e ricostruire le dichiarazioni è cosa semplice.

Ciò che emerge in tutta questa vicenda è il mancato riferimento a fonti da parte di Eshed. Sì, l’ex generale ha riferito tutto a 7 Days, ma non fa alcun riferimento a uno studio né a un documento che dimostri le sue teorie. Un piccolo ma audace lavoro di fact-checking è stato portato a termine dagli autori del blog indipendente Cannonfire in questo articolo. Viene fatto notare, in primo luogo, che le teorie presentate da Eshed sono pieni di cliché sugli alieni e soprattutto l’ex generale fa riferimento a una vecchia bufala già smentita dalla storia e dalle circostanze.

Il ritorno di Alternative 3

Tale bufala, secondo Cannonfire, è quella della “Alternative 3”, un pesce d’aprile sfuggito di mano negli anni ’70. Era il 1977 quando l’emittente britannica Anglia Television mandò in onda una puntata di Science Report, un format divulgativo simile al nostro Quark. Gli autori avevano preparato una messinscena ma con gli stessi toni professionali che distinguevano le puntate del programma. Secondo lo scherzo andato in onda l’umanità era allo stremo ed era il tempo di prendere una decisione su 3: bucare l’ozono e liberare tutto l’inquinamento verso lo spazio, trasferire l’umanità nel sottosuolo e infine raggiungere gli altri uomini già presenti su Marte.

Scrive Globalist:

Ai telespettatori si annunciò che gli studi sull’inquinamento terrestre risalivano agli anni ’50 e l’Alternativa 3 era già stata attuata. Su Marte esisteva una colonia umana popolata di individui condotti lassù contro le rispettive volontà. Ecco spiegati, dunque, misteriose scomparse, lavaggi del cervello, rapimenti di personalità molto accreditate. Un insediamento extraplanetario doveva ospitare scienziati, ingegneri, tecnici, artisti. Tutti dotati non solo nello spirito, ma anche nel fisico. Il che comportava spiacevoli insidie per le malcapitate che incorressero nelle attenzioni dei responsabili dell’Alternativa 3, che vedeva alleati occidentali e sovietici. Naturale, in quanto si trattava di salvare l’intera razza umana.

Perché tutti credettero a questa assurda teoria? Gli autori volevano che la puntata andasse in onda per il pesce d’aprile ma il falso documentario andò in onda solamente il 20 giugno 1977, sebbene i titoli di coda riportassero la data originale.

Perché “complottismo”?

Siamo di fronte a una teoria presentata a un settimanale senza alcuna prova. Tra le esternazioni di Eshed, inoltre, ritroviamo una vecchia bufala – la presenza di terrestri su Marte – e tutto viene rimescolato nel tentativo di spiegare la mancata vittoria di Donald Trump alle presidenziali USA: lo avrebbero fermato gli alieni perché stava per rivelare il loro segreto. Nessuna prova, solo tanto complottismo.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News