TRUFFA Il metodo Simoncini e la cura contro il cancro usando il bicarbonato – Bufale.net

di David Tyto Puente |

TRUFFA Il metodo Simoncini e la cura contro il cancro usando il bicarbonato – Bufale.net Bufale.net

truffa-metodo-simoncini-bicarbonato-cancro-tumore
Già in passato avevamo parlato della bufala del bicarbonato ritenuto come la Panacea Universale di tutti i mali, così come il buon Shadow aveva citato il pericoloso “metodo Simoncini”:

I nostri contatti ci segnalano la presenza di diverse fonti, tra cui questo filmato e diverse condivisioni, sovente tratte dal disputato “Metodo Simoncini”, nelle quali il Bicarbonato di sodio viene descritto come una sostanza miracolosa, la mitica Panacea, la sostanza descritta dai miti antichi in grado di curare ogni male.

In questo articolo approfondiamo l’argomento, siccome il 29 maggio 2015 il noto “dottore” Tullio Simoncini è tornato a parlare di se durante la trasmissione “Patti chiari” della televisione svizzera.

Chi è Tullio Simoncini?

Radiato dall’Ordine dei Medici nel 2003 e condannato per omicidio colposo e frode. Parliamo, quindi, di un ex medico che ha truffato e ucciso attraverso le sue teorie pazienti malati di tumore.
Nel 2006 venne condannato a 4 anni e 4 mesi totali di reclusione, condanna confermata in via definitiva nel 2012. Oltre alla condanna, anche un risarcimenti civile per 800 mila euro. Nel 2011 l’AGCM (Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato) lo condannò ad una sanzione di 50 mila euro e il divieto di proseguire la sua attività e di pubblicizzarla.
Nonostante la radiazione dall’Ordine dei Medici, nonostante le condanne e le sanzioni, l’ex medico romano continua ad esercitare.
L’indagine del programma Patti Chiari riporta che l’ex medico effettua visite tutt’oggi nella sua casa romana con la complicità di medici dell’istituto di cura religioso Santa Maria di Leuca di Roma, i quali applicano i cateteri necessari per le infusioni di bicarbonato ai pazienti che poi devono viaggiare fino a Tirana, in Albania, per avere somministrata la finta cura.
luca-olivotto-morto-tirana
Tra le sue vittime, nel 2013, Luca Olivotto. Il 16 ottobre 2012 si recò a Tirana presso l’Universal Hospital Group insieme ai propri genitori, Olinto e Silvana, per sottoporsi alla terapia, dove Simoncini chiese 20 mila euro in contanti. Purtroppo Luca morì proprio in seguito alle presunte cure con l’utilizzo del bicarbonato.

La teoria del Metodo Simoncini: “il tumore è un fungo”

Secondo Simoncini la causa di tutti i tumori, che siano essi maligni o benigni, è un fungo: la Candida Albicans.
Secondo l’ex medico è possibile guarire dal “fungo” con il bicarbonato in pochi giorni. Nessuno studio ha mai notato la presenza della Candida che dimostri la teoria di Simoncini. Sempre secondo l’ex medico, la Candida non sarebbe mai stata notata da milioni di anatomopatologi in tutto il mondo, che le immagini microscopiche dei tumori sarebbero finte e che la chemio è inutile.
Il bicarbonato contrasterebbe la Candida, da qui la teoria di Simoncini sui tumori. Tuttavia il bicarbonato viene usato addirittura per favorire la crescita di cellule tumorali in laboratorio.
bicarbonato
Il “Metodo Simoncini” è oltretutto pericoloso e può condurre a condizioni potenzialmente letali, tra cui una grave alcalosi metabolica e la facilitazione del processo di diffusione delle metastasi. Tra gli effetti indesiderati si hanno crampi allo stomaco, difficoltà respiratorie, inoltre il sodlio legato al bicarbonato aumenta la pressione arteriosa che nelle persone a rischio possono peggiorare fino alla comparsa di edema polmonare.
Nel 2009 venne pubblicata una video intervista a una signora che affermava di essere guarita dal cancro vescicale utilizzando il bicarbonato di sodio e rifiutando qualsiasi trattamento convenzionale. La donna, inoltre, si sarebbe curata da sola seguendo le indicazioni dell’ex medico Simoncini comunicando via email. In realtà si trattò di un falso, la sua guarigione era dovuta alle normali terapie mediche: guarì in seguito ad un normale intervento chirurgico.

Alcune “perle” sull’ex medico perseguitato

Parliamo di un ex medico che si ritiene perseguitato e che la sua idea sarebbe scomoda per le industrie farmaceutiche. Considera l’oncologia ufficiale come una rovina per l’umanità.
Ritiene di essere un medico che ha abbandonato glorie e successi passati come oncologo per ritrovarsi oggi boicottato ed escluso dalla comunità scientifica per le sue teorie. Un “medico solitario contro il sistema“, insomma.
Lo stesso Simoncini afferma che la scienza non studia il ruolo del bicarbonato nei tumori e poi cita lavori scientifici a sostegno delle sue teorie. Ricordiamo che nel 1969 in Giappone provarono l’effetto del bicarbonato, su cavie, direttamente a contatto con cellule tumorali: il tumore non migliorava, al contrario aumentava di volume.
Nel 1999 Simoncini presentò la sua teoria in diversi convegni e congressi sulla medicina alternativa, tra cui il 36° Annual Cancer Convention di Los Angeles, organizzato ogni anno dalla Cancer Control Society che non riunisce scienziati e oncologi, ma si tratterebbe di una società che diffonde e pubblicizza libri, riunioni e video su tutte le medicine alternative.
Il libro venduto da Simoncini è edito dalla Lampis edizioni, casa editrice che tratta testi dedicati all’occultismo, allo spiritismo, ai guaritori filippini e l’ufologia.
Tra gli incontri di Simoncini c’è quello del 2010 assieme a David Icke, noto per essere convinto che la razza umana sia un incrocio tra rettili ed uomini (detti rettiliani).
simoncini_icke_small

Per saperne di più

Vi invitiamo ad un’attenta lettura dell’articolo pubblicato su Medbunker e dell’articolo pubblicato dal sito Airc.it (Associazione italiana per la ricerca sul cancro) dal titolo “Si può curare il cancro con il bicarbonato?“.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News