TRUFFA Gentile cliente: hai vinto Pasta De Cecco per un anno – bufale.net

di Shadow Ranger |

TRUFFA Gentile cliente: hai vinto Pasta De Cecco per un anno – bufale.net Bufale.net

truffapastaUn nuovo caso di truffa a mezzo social, questa volta segnalato dal quotidiano L’Eco dell’Alto Molise

La truffa è assai semplice, il copione ben collaudato: una mail truffa, asseritamente proveniente da un produttore (in questo caso la famosa Pasta De Cecco) offre ricchi premi (in questo caso una fornitura di pasta per un anno) a chi completerà un sondaggio.

Screenshot 2016-09-30 14.57.54“Sei tra i finalisti dell’estrazione 2016 del nostro concorso per ricevere una fornitura di pasta De Cecco per un anno.

L’offerta valida solo in ITALIA é ormai limitata nel tempo. PARTECIPA ora!  ISCRIVITI per scegliere il formato che preferisci.

Non perdere tempo inutilmente. L’accesso esclusivo al sondaggio é riservato a pochi partecipanti e le probabilità di vincita sono molto alte,  considerando che sei tra i selezionati.

De Cecco offre da sempre una ricchissima varietá di formati, per soddisfare tutti i gusti e tutti i condimenti. E tu? Quale vuoi provare? PENNE o SPAGHETTI”.

Il sondaggio costringerà l’utente a passare attraverso una vera e propria via crucis di domande personali, banner pubblicitari e spam, nella migliore delle ipotesi portando il truffatore ad incassare i soldi dei banner incautamente cliccati/visionati dalla vittima, nella peggiore a fare in modo che lo stesso entri in possesso di tutti i dati che il truffato gli avrà fornito nella speranza di vincere il premio.

Infatti i giornalisti del quotidiano che ha rilanciato per primo l’allarme hanno immediatamente interpellato il produttore, che ha rilasciato il seguente responso:

«Confermiamo che si tratta di un’iniziativa totalmente estranea alla F.lli De Cecco, che non coinvolge in alcun modo la nostra azienda e alla quale raccomandiamo fortemente di non aderire. – spiegano – La F.lli De Cecco non potrà in alcun modo essere ritenuta responsabile delle conseguenze derivanti da un’eventuale partecipazione al concorso o sondaggio».

Insomma, si tratta di una bufala o peggio ancora di una truffa.

Chiunque ricevesse quella email non solo non deve aderire, ma può anche segnalare il caso alla Polizia Postale o ai Carabinieri.

Ci riportiamo integralmente all’appello del quotidiano, raccomandando chi avesse incautamente aderito al finto sondaggio di sporgere denuncia nell’immediato, provvedendo allo stesso tempo a cambiare le password di ogni account di posta o social di cui avesse fornito estremi.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News