Tra l’annuncio come custode della Rocca di Albornoz a Narni per 218.000 euro e le truffe FB

di Redazione |

Rocca di Albornoz

C’è una foto su Facebook che in questi giorni è diventata decisamente virale, in merito ad una presunta offerta di lavoro come custode della Rocca di Albornoz a Narni. Un’inserzione sulla carta succulenta per chi cerca un nuovo impiego, considerando il fatto che la paga sarebbe pari a 218.000 euro per un anno. La proposta, secondo l’immagine in questione, sarebbe valida dal 15/09/2019 al 15/09/2020, con alcuni compiti precisi. Si parla infatti di mansioni di pulizia e controllo. Il tutto con il permesso di un giorno di riposo ogni 9 giorni.

Davvero invitante dunque, se non fosse altro che ci ritroviamo palesemente al cospetto di una bufala. Eppure in tanti hanno seguito le istruzioni per candidarsi, ricondividendo l’immagine e commentandola con “disponibile”. Quella dell’inserzione come custode della Rocca di Albornoz a Narni per un anno e con un super stipendio ha una natura imprecisata: puro trollaggio o esperimento sociale? Forse non lo sapremo mai, ma che in tanti ci abbiano creduto è un dato di fatto.

Una storia che ci rimanda ad un trend più generico, relativo alle offerte di lavoro truffa che appaiono su Facebook, alle quali bisogna evidentemente prestare maggiore attenzione. Se si crede realmente alla storia del custode della Rocca di Albornoz a Narni per 218.000 euro, infatti, è chiaro che il contesto non sia dei migliori per coloro che “tendono a fidarsi sui social”. Insomma, l’approfondimento deve essere alla base di una speranza alimentata dalla presunta offerta lavorativa attesa da una vita.

Insomma, siamo abbastanza distanti dalle classiche truffe che circolano in Rete, come quelle finalizzate al furto di denaro stando a quanto vi abbiamo riportato di recente con Paypal, ma come sempre occorre fare molta attenzione alle offerte di lavoro che girano sui social. Indipendentemente dal fatto che siano “serie” o legate a bufale, come abbiamo avuto modo di notare oggi 2 marzo a proposito dell’inserzione dedicata al presunto custode della Rocca di Albornoz a Narni, alla modica cifra di 218.000 euro all’anno.

Latest News