TERRORISMO Le migliori bufale e disinformazioni del 2015

di Luca Mastinu |

TERRORISMO Le migliori bufale e disinformazioni del 2015 Bufale.net

terrorismoGiungono in coro i quesiti che si innalzano all’apertura di questo articolo, ma uno soverchia su tutti: Perché fate una raccolta di Bufale e Disinformazioni del 2015, se ci  troviamo all’epilogo del 2016? Le risposte sono due:

  • 1) Nell’anno precedente non ci siamo presi questa premura;
  • 2) Potrete notare coi vostri occhi che Bufale e Disinformazione non hanno tempo.

In questa raccolta, infatti, troverete del vecchio materiale mai passato di moda. Il nostro lavoro di debunking e fact-checking non si limita all’analisi delle sole notizie del giorno, bensì ci porta a riscoprire vecchie notizie già smentite e verificate, ma che ritornano, risorte, dopo un lungo periodo trascorso nel dimenticatoio. Di chi è il merito? Può essere di chiunque, ma principalmente ci stringiamo attorno a quanti si celano dietro i siti bufalari, che quando si ritrovano in carenza di idee ripescano una vecchia notizia e la rielaborano. Trattasi di semplici ritocchi, ma che non compromettono la sostanza. Ancora, tale merito viene conferito anche a una distratta fetta d’utenza che non arresta la condivisione di articoli palesemente falsi o fuorvianti.

Abili nello sfruttare i topic più sensibili del periodo storico in cui scrivono, gli autori dei siti bufalari hanno pensato bene di liberare ogni sorta di fantasia  intorno alla strage alla sede di Charlie Hebdo e agli attentati di Parigi del 13 Novembre:

Restando sul tema terrorismo ISIS, selezioniamo le bufale e disinformazioni più clickate del 2015:

Dal 2015 è tutto.

L’intero staff di Bufale.net vi augura un Felice Anno Nuovo. Grazie per seguirci, accompagnarci e criticarci. 

Leggete responsabilmente!

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News