Tagliato un servizio di TGR Trentino dai NoVax su effetti collaterali del vaccino: la RAI interviene

di Redazione Bufale |

TGR Trentino
Tagliato un servizio di TGR Trentino dai NoVax su effetti collaterali del vaccino: la RAI interviene Bufale.net

Ennesima grave manipolazione NoVax attraverso piattaforme utilizzate da tantissime persone in Italia, al punto da richiedere un intervento pubblico da parte della Rai in merito ad un servizio mandato in onda dal TGR Trentino ad inizio ottobre. Vicenda che va ricostruita con attenzione, senza essere superficiali, considerando il fatto che il tema trattato è quello degli effetti collaterali del vaccino. Vediamo dunque come sono andate le cose è come siano state manipolate, per far passare il messaggio desiderato da chi ci prova gusto ad alterare contenuti multimediali.

TGR Trentino vittima dei NoVax: manipolato un servizio sugli effetti collaterali del vaccino

Questa volta non parliamo di dispute, al contrario di quanto avvenuto coi fan di Red Ronnie che hanno aspramente criticato le posizioni di Vasco Rossi, noto ProVax. Ne abbiamo parlato lo scorso fine settimana. La vicenda del giorno nasce da un servizio lanciato dal TGR Trentino il 4 ottobre, con Enzian che nel Consiglio provinciale di Bolzano che poco più di una settimana fa ha rilanciata uno studio tedesco molto discusso. L’argomento era ed è quello delle autopsie di persone vaccinate poco prima di morire.

Come si nota dal link appena riportato, il servizio di TGR Trentino è completo e dura in tutto un minuto e venticinque secondi. Viene illustrato lo studio che è stato condotto in Germania, riportando anche i numeri. Qui di seguito, invece, troverete il video che è stato diffuso dai NoVax su YouTube e, di riflesso, anche all’interno dei principali social network.

Qual è la differenza tra i due contributi? Il servizio originale di TGR Trentino sottolinea che lo studio sugli effetti collaterali del vaccino sia relativo, in quanto smentito dalla comunità scientifica ed applicato su un campione troppo piccolo per essere preso seriamente in considerazione. Il video artefatto, puntualmente, ha tagliato queste precisazioni, come ribadito dalla Rai con un comunicato ufficiale.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News