Studenti rischiano sospensione per la pasta al forno a scuola, il preside: “Viola le norme anti-Covid”

di Luca Mastinu |

Studenti rischiano sospensione per la pasta al forno a scuola, il preside: “Viola le norme anti-Covid” Bufale.net

Si può consumare della pasta al forno a scuola? Secondo il preside dell’Istituto Colasanto di Andria no, come riportano le principali testate nazionali nelle ultime ore. Per questo alcuni studenti rischiano il provvedimento disciplinare. Inflessibile il dirigente scolastico, intervenuto subito per ammonire i ragazzi durante la ricreazione.

I quotidiani principali citano come fonte la testata locale Andria Live che nella giornata di ieri, giovedì 30 settembre, ha contattato il dirigente scolastico.

Al Colasanto non facciamo doppi turni, non abbiamo una mensa autorizzata dalla Asl dove poter gestire cibi caldi e, oltretutto, siamo in emergenza sanitaria da covid19 ed è inimmaginabile manipolare cibi cotti; è vietato se non autorizzato dagli organismi competenti: questo ci impone un rispetto delle regole e massima attenzione dal punto di vista igienico e sanitario.

È questo un luogo deputato all’insegnamento e non alla consumazione di pasti caldi che è impossibile consumare in 10 minuti (il tempo previsto per la ricreazione ndr) compromettendo anche la fase digestiva. Al Colasanto non è previsto il rientro ed è ingiustificata l’introduzione di cibi caldi dall’esterno e di incerta provenienza.

Al Colasanto si fanno cose più serie, non è tollerabile un atteggiamento di violazione delle regole igieniche e di buonsenso. A breve inaugureremo una importante mostra d’arte e ci sono in serbo tante novità su cui sarebbe meglio soffermare anche l’attenzione dei media. Non vogliamo essere ricordati come la scuola dei “maccheroni”!

Nel 2020, in effetti, Orizzonte Scuola riportava il divieto di introduzione di “cibi e bibite da casa” in occasione di ricorrenze. La pasta al forno a scuola introdotta dagli alunni di Andria, non rientra sicuramente tra le ricorrenze ma si parla comunque di “una decina di teglie monoporzione” per altrettanti ragazzi, un’eventualità che sicuramente non aveva a che fare con compleanni e altre occasioni ma che ha comunque richiesto un provvedimento.

Per il momento, da quel che emerge, gli studenti hanno ricevuto una nota disciplinare ma potrebbero ricevere una sospensione.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News