Striscione contro Salvini contestato a Brembate: i Vigili del Fuoco lo rimuovono con una gru

di Redazione |

Salvini contestato a Brembate

Non mancano le polemiche in vista delle prossime elezioni europee 2019, considerando quanto avvenuto con lo striscione per Salvini contestato a Brembate in queste ore. Dopo avervi riportato i fatti di Catanzaro, con la replica del leader della Lega a coloro che hanno intonato cori contro di lui (ne abbiamo parlato nella giornata di venerdì), oggi 13 maggio tocca fare i conti con un video che sta girando molto sui social. Il tutto è incentrato su uno striscione esposto sulla ringhiera di un balcone nei pressi di Bergamo, al punto che in tanti ci hanno chiesto se si tratti di una bufala o meno.

Per farvela breve, Salvini contestato a Brembate con uno striscione non offensivo, sul quale è stato scritto semplicemente “Non sei il benvenuto“. Nonostante i toni della protesta, in Rete è emerso un filmato che ci mostra i Vigili del Fuoco intervenire addirittura con una gru per rimuoverlo. La vicenda ha creato forti discussioni, soprattutto dal punto di vista di Giorgio Gori, sindaco di Bergamo legato al PD che su Twitter non ha perso tempo nell’esprimere la propria indignazione per quanto avvenuto nelle ultimissime ore in occasione della visita del Ministro degli Interni nel comune del bergamasco.

 

Una conferma implicita sull’autenticità della notizia, se vogliamo, arriva da Repubblica, che poco fa ha riportato le parole di Salvini sulla vicenda. Il Ministro, senza smentire quanto avvenuto a Brembate, ha solo fatto sapere di non tollerare gli striscioni che mettono in pericolo la sicurezza delle persone. Rivolgendo uno sguardo al passato, in ogni caso, va detto che qualcosa di simile è avvenuto anche con Renzi, secondo quanto riportato dal Corriere Fiorentino nel 2016.

Per completezza d’informazione vi lasciamo al video pubblicato da Repubblica che ci mostra Salvini contestato a Brembate tramite il suddetto striscione, ma soprattutto il momento in cui i Vigili del Fuoco sono arrivati a rimuoverlo con una gru nonostante i contenuti “accettabili”.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News