“Stamattina è successa una cosa scioccante, mentre aspettavo la navetta si sono avvicinati due tizi che volevano attaccare bottone con la mia bimba”

di Luca Mastinu |

Ciò che vi riportiamo è l’analisi in corso su un messaggio virale che viene copiato e incollato ossessivamente e dal quale tutti si dissociano dicendo che è successo a una loro amica, ma non vengono forniti altri dettagli. Questo messaggio compare in due versioni: nella prima viene fatto il nome dell’autrice del post, nella seconda i fautori del copia-incolla dicono che sia successo a loro stessi per poi smentire nei commenti.

Testualmente:

È accaduto a Cava …
Sta mattina SOTTO.CASA.MIA.e successa una cosa scioccante…..fate attenzione ai bambini davanti scuola e nn solo ….
Aspettavo la navetta del. Asilo Nido Albero Azzurro mentre aspettavo sotto casa si sono avvicinati due tizi a me sconosciuti un uomo e una donna che volevano attaccare bottone a parlare con la bimba e il mio istinto di mamma mi diceva allontanati ….
La donna mi ha detto me la vuoi dare la bimba e io allibita gli ho detto.ma stai bene ….lei rivolgendosi alla bimba ha detto lo sai io mi chiamo Angela e tu ??
La bimba ha nascosto il suo viso vicino al mio collo la donna visto che io mi stavo innervosendo nel allontanarsi mi ha detto TANTO ME LA PRENDO …..fate attenzione e fate girare x piacere…..IL FATTO E SUCCESSO.IN VIA .E.TALAMO NN ALL Asilo Nido Albero Azzurro

Qualcuno nei commenti chiede di cosa si stia parlando, e l’autore del post risponde: «È successo a Cava ad un’amica di un’amica».

Le fonti: è accaduto a Cava de’ Tirreni

La ricerca di riscontri ci conduce dapprima sul sito Amalfinotizie che parla di un messaggio diffuso su WhatsApp e su Facebook, ma senza riportare altri dettagli. Sul sito locale Il Portico, invece, leggiamo che è stata fatta una denuncia ai Carabinieri, come confermato da Il Giornale di Salerno. Una madre sostava con la sua bambina di due anni in via Edoardo Talamo, e in quel momento si era avvicinata una coppia di italiani. Alle insistenze che la donna dei due dimostrava per parlare con la bambina, la mamma si è innervosita e ha allontanato la coppia. Poco dopo ha chiamato i Carabinieri e ha fornito loro un identikit.

Gli uomini dell’arma guidati dal tenente Vincenzo Pessolano stanno svolgendo le indagini.

Ora potete fermare la catena

Sì, perché non ha senso fare un ossessivo copia-incolla su un messaggio che non vi riguarda e soprattutto su un caso per il quale sono già all’opera gli investigatori. Secondo Il Giornale di Salerno si tratta di un solo caso, segnalarlo compulsivamente appropriandosi della vicenda è oltremodo scorretto e pericoloso, perché potrebbe scatenare un allarmismo diffuso e uno stato di psicosi, come del resto era accaduto per il caso del furgone bianco di cui sono scomparse tutte le tracce.

Lasciate perdere i copia-incolla e se vi accade qualcosa denunciate anziché diffondere allarmismi, esattamente come ha fatto questa madre. Parliamo di analisi in corso, tuttavia, perché siamo di fronte a una sola fonte e attendiamo più riscontri. Saremo lieti di aggiornarvi in un prossimo articolo.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News