Speranza depenna chi rifiuta il vaccino AstraZeneca: nessuna prova sull’uscita del ministro

di Redazione Bufale |

vaccino AstraZeneca
Speranza depenna chi rifiuta il vaccino AstraZeneca: nessuna prova sull’uscita del ministro Bufale.net

Sta circolando una notizia che inevitabilmente fa storcere il naso a tanti italiani, in particolare in questi giorni nei quali si attende il pronunciamento dell’EMA a proposito del vaccino AstraZeneca, considerando che a detta del Ministro Speranza, chi rifiuta quel prodotto è destinato a finire in coda. Una questione estremamente delicata, ma che merita un approfondimento, nonostante in mattinata abbiamo già accennato la cosa con l’analisi sulle parole di Giorgia Meloni. Almeno per quanto riguarda la sua apparizione a “Fuori dal coro” martedì 16 marzo.

Speranza contro chi rifiuta il vaccino AstraZeneca: servono chiarimenti

Proviamo a fare mente locale e ad analizzare con maggiore freddezza i rumors relativi alla presa di posizione del Ministro Speranza contro chi rifiuta il vaccino AstraZeneca. Le testate che hanno riportato la decisione del diretto interessato, pienamente supportato da Draghi, evidenziano che a dare la notizia sarebbe stata La Stampa. Effettivamente c’è una traccia in rete, con tanto di virgolettato associato a non si sa a quale personaggio politico specifico.

Il nodo è esattamente questo, perché la fonte, che resta autorevole, riporta una frase netta e precisa, legandola in modo generico al ministero: “I vaccini non si scelgono, chi ne rifiuta uno si mette in coda alla fila“. Il problema è che Speranza, almeno pubblicamente, non ha mai parlato di chi rifiuta il vaccino AstraZeneca. Per questa ragione, ad oggi non abbiamo ancora comunicazioni ufficiali destinate a quelli che i media definiscono “disertori“.

Altri giornali online, politicamente schierati, hanno invece legato il virgolettato “chi rifiuta il vaccino AstraZeneca non avrà altra marca” direttamente a Draghi e Speranza. Un volo pindarico che rischia di farci sconfinare nella bufala, in quanto non abbiamo uscite pubbliche dei due che ci portino a queste esatte parole.

Appare evidente la strumentalizzazione di “certa stampa”, anche perché le uniche affermazioni di questo tipo sono arrivare di recente dal senatore alla Sanità del Lazio Alessio D’Amato. Altro contesto, visto che ne aveva parlato prima della sospensione del vaccino AstraZeneca. Ad oggi, parlare di pazienti depennati in riferimento a chi rifiuta AstraZeneca è dunque una fake news.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News