Spacciava cocaina insieme a un albanese: arrestato consigliere della Lega Nord

di Luca Mastinu |

Una notizia pubblicata su Dolce Vita Online il 3 febbraio 2017 sta di nuovo circolando su numerose bacheche social, interpretata come se fosse attuale.

La notizia trattava dell’arresto del consigliere comunale del comune di Mattarello Maurizio Agostini, militante della Lega, avvenuto mentre si trovava al casello di Trento Sud a bordo della sua auto in compagnia di Stefan Dushku, cittadino albanese di 38 anni. I due uomini nascondevano tre involucri di cocaina del peso complessivo di 330 grammi nel vano portaoggetti del veicolo. Le bustine erano ricoperte di talco per camuffare l’odore, ma non era bastato.

La notizia era stata riportata anche dal quotidiano locale L’Adige in un articolo del 2 febbraio 2017. A far insospettire i militari è stata l’agitazione dei due uomini, che aveva portato i carabinieri a perquisire il mezzo. L’arresto era avvenuto nel corso delle indagini che gli investigatori stavano conducendo per i “flussi di traffico” nel corso dei quali si ricercavano possibili corrieri della droga.

L’Adige aveva anche raccolto le parole piene di sgomento del segretario della Lega provinciale Maurizio Fugatti:

La notizia dell’arresto del consigliere circoscrizionale Maurizio Agostini è un fatto ritenuto gravissimo dalla Lega Nord Trentino. Chi si macchia di simili reati non ha nulla a che vedere con i principi e lo spirito che porta avanti la Lega Nord. La Lega Nord infatti combatte quotidianamente con le proprie azioni politiche il degrado, la microcriminalità, lo spaccio e il consumo di sostanze stupefacenti. Le scelte di vita errate di Agostini non possono ricadere negativamente sul lavoro dei molti militanti, simpatizzanti e del partito. Per questi motivi Maurizio Agostini è immediatamente espulso dalla Lega Nord Trentino.

I due uomini, Agostini e Dushku, una volta portati in carcere si erano avvalsi della facoltà di non rispondere. Come scriveva il Corriere del Trentino il 24 aprile 2018, una vasta inchiesta della Procura di Trento aveva inserito il nome dell’ex consigliere Agostini in una lista di 22 nomi di condannati per associazione a delinquere finalizzata al traffico di droga. In un primo momento aveva patteggiato per 2 anni e 10 mesi, ma il 23 aprile il gup Michele Cuccaro lo aveva condannato a 4 anni e 6 mesi di reclusione, e fino a quel momento aveva scontato la sua pena agli arresti domiciliari.

Parliamo di precisazioni in quanto la notizia non è attuale, bensì si tratta di un fatto del 2017. Fate sempre attenzione ai testi degli articoli e non fermatevi al titolo. Inoltre, un segnale ci arriva dal titolo: si parla di “Lega Nord”, ma la Lega non è più “Nord” dal 2018 e qualsiasi titolo che contenga la parola “Nord” accanto a “Lega” è da considerarsi datato.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News