Sono un padre di famiglia ed un uomo di destra, denunciatemi! Il complotto del PD tra molti dubbi e elevate perplessità

di Bufale.net Team |

Sono un padre di famiglia ed un uomo di destra, denunciatemi! Il complotto del PD tra molti dubbi e elevate perplessità Bufale.net

Partiamo da un concetto: un antico adagio di Internet recita che su Internet si può essere chiunque, anche un cane. Il che non significa che stiamo dando dei cani a qualcuno in particolare… significa che stiamo ricordando come attribuire una storia a qualcuno, creare una storia o creare un qualcuno, siano elementi tali da rendere un messaggio “firmato da qualcuno” pari a non firmato.

Una blogger americana del 2010 equiparava il concetto stesso di Internet ai vecchi spot del suo paese dal tema Entra nell’Esercito: diventerai quello che vuoi, ricordando come nel passaggio dal reale al virtuale si possa costruire un personaggio oltraggiosamente diverso da quello che siamo (un uomo può fingersi donna, o viceversa, un troll può simulare di essere di un determinato movimento politico per seminare zizzania in un determinato gruppo…) e usare le peculiarità di tale personaggio a proprio vantaggio.

Quando ci è arrivato questo messaggio abbiamo quindi compreso che il punto non è andare a fare ricerche incrociate su nome, cognome e vissuto del personaggio. Se una blogger di gossip d’oltreoceano può rispondere ad un fan ossessivo ed insistente di essere sordomuta ed impossibilitata a concedersi alle sue goffe avances telefoniche, se un troll di 30-40 anni può fingersi una ragazzina appena ventenne per deridere i liberali, allora semplicemente, non esiste modo per sapere a. se la persona che firma un messaggio sia quella persona e b. se dietro quel nome corrisponda un vissuto

Possiamo solo discutere dei fatti: mai delle persone. Anche se potessimo, non lo faremmo. Si odia il peccato, mai il peccatore.

Come Padre di famiglia e non come imprenditore, come Italiano modesto e non come “uomo di destra” ho il desiderio di dire ciò che penso- lo dico con la speranza che qualcuno di questo Governo possa avere una reazione quantomeno Umana, sul fatto della professionalità (lasciamo stare 475 morti anche oggi ) e per quanto riguarda un sentimento di amore per il prossimo…. ho perso ogni speranza. Sono due settimane che dormo un ora per notte, magari due. Mi trovo in Azerbaijan luogo in cui se mi dovessi ammalare non credo che avrò le cure mediche necessarie per tornare a casa. Quindi sono felice di dire ciò che ho vissuto in questo ultimo periodo. Da due settimane cerco in ogni modo senza sosta di seguire i piani emergenza di : Cina Israele Usa Collaborando ogni giorno con medici ed esperti di ognuna di queste Nazioni. Ho trovato ad oggi la disponibilità di oltre 25 milioni di mascherine 8210 Made in usa e Made in South America ma pur avendole prenotate non sono riuscito a inviarle in Italia – poiché in Italia il governo ha destinato i soldi e le capacità di acquisto ad alcune società amiche ! Queste società tra cui Consip sotto indagine, non si capisce cosa stiano facendo se non perdere tempo visti i risultati evidenti e tragici. Ho trovato ventilatori polmonari invasivi e non invasivi in Israele ma non c’è stata possibilità di importarli perché una volta prenotati dal produttore dovevo mettermi in fila per comunicare che la merce era pronta per la consegna , ma poi comunicare a chi ? Per cosa ?! Idem dicasi per ospedali da campo certificati BIO. Sempre stessa identica schifezza se vuoi vendere qualcosa vendi a loro, alle aziende amiche di Conte e dei suoi “esperti “! Abbiamo i tamponi a risultato 15’ minuti alla metà del costo che pagano regione Campania e Puglia – pensate loro li pagano 25 euro io li vendo a 12 euro ma io non sono targato pd – tutto uno schifo !!! E potrei andare avanti per ore ! Ebbene da oggi Stiamo lavorando con Francia e Spagna persone serie pagano subito e non devo vendere a società che acquistano da me per rivendere al doppio del prezzo al governo . Adesso se avete le palle condividete e fate in modo che si sappia che la gente muore perché il sistema (a parte alcune eccezioni è marcio ) e gli stessi operatori sanitari aspettano da un mese i DPI . Perché o si compra dalle aziende scelte dal governo (pd-5stelle) o non si compra – per loro alla fine vale solo il sistema …quindi si fottano gli italiani ! E adesso denunciatemi per calunnia che ridiamo!

Sono un padre! Sono Italiano! Sono di destra!

Scusate, ma è un messaggio o una parodia della hit Io sono Giorgia, a sua volta parodia di un discorso della Meloni?

Battendo la pista del personaggio costruito, sembra che l’appello sia costruito all’insegna di un microshock.

Ovvero creare un personaggio così affine, così da captatio benevolentiae da sospendere le facoltà razionali che porterebbero a verificare l’appello.

Siamo stati infatti abituati dalla cronaca a vedere l’autodescrizione di qualcuno come padre/madre, italiano/a, cristiano/a, lavoratore, mammifero ed eucariote come il supremo tentativo di ottenere l’attenzione del pubblico. Creare una figura così perfetta, così dolce, buona e familiare che non oseresti mai discutere le affermazioni che dica, per lo stesso motivo per cui nella “famiglia tradizionale” anche se l’anziano padre davanti al focolare si sbaglia, lo lasci parlare a ruota libera per quieto vivere.

Anche se ti stesse raccontando di quella volta in cui nella Seconda Guerra Mondiale ha salvato Ellen Ripley dai Predator.

Sono in Azerbaijan, collaboro con gli esperti di Cina, Israele ed USA

Se non è verificabile il personaggio, o meglio la sua corrispondenza personaggio-persona, non è verificabile neppure questo dato.

Del resto, il mondo del complottismo made in USA è pieno di persone che giurano di aver conferito col Patriota Q, capo di tutte le spie del Mondo, e diverse catene sul Coronavirus sono intestate a gente che dichiara di avere cugini, zii, amici, nonni, nipoti e mezzo albero genealogico sparso tra Wuhan ed Israele.

Il che, anche se significasse che l’interlocutore primario esiste, non proverebbe l’esistenza del corteggio di personaggi secondari e la veridicità del loro affermato.

Le testimonianze de relato, ovvero “Posso testimoniare che conosco uno che può testimoniare che mi ha detto” in tribunale non sono esattamente bene accette. Chiedetevi perché.

Ho comprato 25 Milioni di marscherine 8210 mascherine made in USA and South America

Le ha trovate in Azerbaijan?

Ma ammesso che sono state trovate, che caratteristiche hanno?

Sappiamo ad esempio che Fontana ha avuto gravi problemi perché una iniziale partita di mascherine erano del tipo errato e scarsamente utilizzabili per gli scopi previsti.

Quindi, come possiamo dare per valido che un soggetto del quale, ripetiamo, non abbiamo mezzo di verificare la storia abbia comprato dall’Azerbaijan 25 milioni di mascherine, che queste siano del tipo conforme e che siano state rifiutate per un altro motivo?

Ma se per “8210” si intendono le mascherine della 3M, perché poi inseguirle fino negli States?

Il motivo è che il Governo ha destinato i soldi alle società amiche

Questo possiamo dichiararlo del tutto inveritiero. L’articolo 15 del Decreto Cura Italia non prevede destinazioni di soldi, ma anzi mezzi per aumentare l’offerta e l’acquisto di mascherine a norma

In particolare l’art. 15 stabilisce che, fino al termine dello stato di emergenza, è consentito produrre, importare e immettere in commercio mascherine chirurgiche e dispositivi di protezione individuale in deroga alle vigenti disposizioni.

I produttori e gli importatori delle mascherine chirurgiche, e coloro che li immettono in commercio i quali intendono avvalersi della deroga ivi prevista, devono inviare all’Istituto superiore di sanità una autocertificazione nella quale, sotto la propria esclusiva responsabilità, attestano le caratteristiche tecniche delle mascherine e dichiarano che le stesse rispettano tutti i requisiti di sicurezza di cui alla vigente normativa.
Le aziende produttrici e gli importatori devono, inoltre, entro e non oltre 3 giorni dalla citata autocertificazione, trasmettere all’Istituto superiore di sanità ogni elemento utile alla validazione delle mascherine chirurgiche oggetto della stessa. L’Istituto superiore di sanità, nel termine di 3 giorni dalla ricezione di quanto indicato nel presente comma, si pronuncia circa la rispondenza delle mascherine chirurgiche alle norme vigenti.

I produttori, gli importatori dei dispositivi di protezione individuale e coloro che li immettono in commercio, i quali intendono avvalersi della deroga ivi prevista, inviano all’INAIL una autocertificazione nella quale, sotto la propria esclusiva responsabilità, attestano le caratteristiche tecniche dei citati dispositivi e dichiarano che gli stessi rispettano tutti i requisiti di sicurezza di cui alla vigente normativa.
Le aziende produttrici e gli importatori devono altresì entro e non oltre 3 giorni dalla citata autocertificazione, trasmettere all’INAIL ogni elemento utile alla validazione dei dispositivi di protezione individuale oggetto della stessa. L’INAIL, nel termine di 3 giorni dalla ricezione di quanto indicato nel presente comma, si pronuncia circa la rispondenza dei dispositivi di protezione individuale alle norme vigenti

In entrambi i casi suddetti, qualora all’esito della valutazione degli Enti competenti i prodotti risultino non conformi alle vigenti norme, impregiudicata l’applicazione delle disposizioni in materia di autocertificazione, il produttore ne cessa immediatamente la produzione e all’importatore è fatto divieto di immissione in commercio.

Quindi, verità dei fatti è che qualsiasi produttore e importatore, proprio per evitare che bagarini o improvvisati vendano prodotti non adatti e/o a prezzi non corretti, potrà provvedere a fornire dispositivi a basso costo e con elevati standard di sicurezza.

Non possiamo provare che esista un Tizio in Azerbaijan che ha fatto questo e quello, ma è il soggetto che ora deve provare l’esistenza di appalti e collusioni, e deve provare che il prodotto che ha in mano ha rispettato le norme di cui al Cura Italia e che è stato rifiutato ingiustamente.

L’onere della prova funziona così: se io asserisco che c’è una teiera su Marte, non posso dirti che ho ragione finché non convincerai Elon Musk a darti un passaggio su una Tesla Volante.

La teiera non esiste finché io non vado su Marte, non la fotografo assieme a me stesso ed una copia del giornale di oggi e non torno con una copia.

Ha anche i tamponi

Quelli di cui abbiamo già detto abbiamo sovrabbondanza, ma quello che ci manca è, purtroppo, il tempo fisico per effettuare i necessari controlli in laboratorio soverchiati da una pandemia il cui picco sembra sempre troppo distante?

Se avete le pa**e condividete

In una memorabile scena del film Capitan Marvel il cattivo incita l’eroina a colpirlo con tutto il suo potere per “Dimostrare il suo valore”

La protagonista si rifiuta e lo trascina via per essere condannato per le sue colpe, adducendo di non avere nulla da dimostrare.

Siate cittadini responsabili. Non dimostrate nulla a nessuno, cestinate gli appelli privi di fonte.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News