Smentita l’intervista di Federico Zurma: l’amico di Willy nega di essere stato salvato dai fratelli Bianchi

di Redazione Bufale |

Federico Zurma
Smentita l’intervista di Federico Zurma: l’amico di Willy nega di essere stato salvato dai fratelli Bianchi Bufale.net

Arriva un altro capitolo che dobbiamo prendere in considerazione a proposito dell’omicidio di Willy Monteiro, alla luce di una dichiarazione pubblica da parte di un suo amico, Federico Zurma. In giornata, infatti, è diventata virale un’intervista che il ragazzo avrebbe lasciato al Corriere della Sera, spiegando per sommi capi come siano andate le cose sabato sera a Colleferro durante la rissa che ha visto protagonisti anche i fratelli Bianchi. Questo, almeno, secondo le prime ricostruzioni, prima che gli accusati negassero di aver picchiato il ventunenne poi deceduto, come vi abbiamo riportato nel pomeriggio.

Il giallo sull’intervista di’intervista di Federico Zurma: l’amico di Willy smentisce tutto

In particolare, sul giornale in questione trovate l’originale dell’intervista che avrebbe rilasciato in queste ore proprio Federico Zurma. A conti fatti, stando almeno al virgolettato trascritto dalla fonte, le dichiarazioni in questione rappresenterebbero una testimonianza chiave per individuare i responsabili dell’omicidio di Willy Monteiro. In particolare, il ragazzo che si è salvato avrebbe introdotto il discorso confermando che il suo amico sarebbe intervenuto per salvarlo. Per poi scendere nel dettaglio dell’aggressione:

“Uno di loro lo ha colpito con un calcio micidiale alla pancia. Willy è rimbalzato a terra, facendosi forza sulle braccia ha provato a rialzarsi, ma gli ha subito sferrato un pugno sulla testa”.

Insomma, particolari che almeno sulla carta potrebbero aggravare la posizione dei fratelli Bianchi e degli altri due (forse tre) appartenenti al gruppo che avrebbe aggredito anche Willy Monteiro a Colleferro sabato notte. Vi starete chiedendo perché utilizziamo tanti condizionali. La riposta è semplice è al momento arriva dal profilo Instagram dello stesso Federico Zurma. Il giovane, infatti, ha pubblicato una storia molto chiara:

Non ho rilasciato alcuna intervista. Tutte le notizie uscite sui giornali e social sono state inventate da giornalisti senza scrupoli. Vi prego di rispettare il mio dolore“.

L’analisi su cosa ci sia dietro questa storia, su quanto avvenuto oggi tra la pubblicazione del Corriere della Sera dell’intervista relativa alla testimonianza di Federico Zurma e la smentita del diretto interessato, non è ovviamente compito nostro. Restano le due versioni a confronto su questo ulteriore contributo riguardante l’omicidio di Willy Monteiro.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News