Si spazientisce Alona Kliulieva con il Professor Orsini: “Non chiediamo armi per divertimento”

di Redazione Bufale |

Orsini
Si spazientisce Alona Kliulieva con il Professor Orsini: “Non chiediamo armi per divertimento” Bufale.net

Alcuni utenti ci hanno chiesto in queste ore se fosse vera la risposta decisa da parte di Alona Kliulieva nei confronti del Professor Orsini, in riferimento alla loro apparizione durante l’ultima puntata di CartaBianca. Al centro di una nuova discussione, dopo quella che abbiamo preso in esame alcune settimane fa, il docente in questo particolare frangente ha dovuto fare i conti con una collega che ha lavorato a lungo in Italia e che subito dopo lo scoppio della guerra ha coraggiosamente deciso di tornare in patria.

Cosa sappiamo su Alona Kluilieva, dopo la discussione a CartaBianca con il Professor Orsini

Per contestualizzare tutto il discorso, occorre capire in primo luogo chi sia Alona Kluilieva, a distanza di un paio di giorni dall’accesa discussione sui canali RAI con il Professor Orsini. Come riportato da alcune fonti, si tratta di un insegnante di italiano a La Dante di Kiev. Da anni promuove lo studio della nostra lingua e cultura in Ucraina, con un passato molto particolare. A conti fatti, la sua storia è in parte italiana, considerando il fatto che sia cresciuta a Vicenza.

Dopo i primi anni di vita trascorsi in un orfanotrofio, infatti, Alona Kliulieva ha vissuto a lungo nel nostro Paese, essendo stata adottata da una famiglia della cittadina veneta. Martedì scorso, ospite a CartaBianca, ad un certo punto ha preso la parola ed ha risposto con una certa fermezza alle precedenti dichiarazioni che erano state rilasciate poco prima dal Professor Orsini.

Ha fatto discutere, nel dettaglio, questo estratto dal passaggio di Alona Kliulieva: “Volevo dire al professor Orsini che noi ucraini non chiediamo le armi per divertimento o perché vogliamo fare la guerra. Ma dobbiamo difenderci. Io vedo solo morte e stupri, morte e stupri“. La discussione tra l’insegnante ed il Professor Orsini può essere giudicata anche tramite l’apposito video RAI.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

ATTENZIONE - L'articolo verrà successivamente completato con un FACT-CHECKING COMPLETO, ma per ora presenta un TAG PROVVISORIO con le informazioni fino ad ora raccolte per bloccare la viralità di eventuali bufale. La metodologia è spiegata nella seguente sezione: https://www.bufale.net/fact-checking-prearticoli

Latest News