Si rivolgono all’UE per green pass che discrimina secondo l’Articolo 36: un primo verdetto

di Redazione Bufale |

green pass
Si rivolgono all’UE per green pass che discrimina secondo l’Articolo 36: un primo verdetto Bufale.net

Si discute molto in queste ore a proposito del tentativo di inquadrare il green pass come uno strumento che crei discriminazione, in riferimento al famoso Articolo 36. Vicenda che è arrivata addirittura all’Unione Europea, al punto che oggi 31 ottobre dobbiamo prendere in esame il ricorso concepito da diversi cittadini europei. Nel gruppo, per la cronaca, pare ci sia anche un residente di Ferrara, con un procedimento pervenuto sul tavolo della Corte di Giustizia dell’Unione Europea.

Cosa dicono dall’UE sul green pass che discrimina secondo l’Articolo 36

Come se non bastassero le truffe che circolano in questo periodo a proposito dei green pass falsi, come quelle che abbiamo preso in esame nei giorni scorsi, ora tocca analizzare anche questa bizzarra vicenda. Qual è stata la sentenza della Corte in risposta a coloro che hanno definito il green pass come fonte di discriminazione in base ai contenuti dell’Articolo 36? Una risposta la troviamo qui di seguito, tramite la quale potremo finalmente metterci alle spalle una leggenda metropolitana, a prescindere dall’opinione maturata sul certificato:

“Nessuna argomentazione dei richiedenti dimostra, prima facie, il carattere manifesto della violazione denunciata, poiché il possesso dei certificati previsti dal regolamento non è condizione necessaria per l’esercizio del diritto alla libera circolazione”.

Come riportato da diverse fonti, tra cui Giornalettismo, quanto stabilito di recente ci aiuta a chiarire una volta per tutte la questione del green pass “non costituzionale” secondo l’Articolo 36. Quest’ultimo, infatti, non è un vero e proprio articolo, ma un considerando. Cosa vuol dire questo? Siamo semplicemente al cospetto di uno strumento che il legislatore tende a richiamare per contestualizzare una norma.

Staremo a vedere se le notizie che arrivano in queste ore direttamente dalla Corte di Giustizia dell’Unione Europea aiuteranno a mettersi alle spalle alcune leggende metropolitane riguardanti l’Articolo 36 ed il modo in cui, a detta di qualcuno, entrerebbe in conflitto con il green pass.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

ATTENZIONE - L'articolo verrà successivamente completato con un FACT-CHECKING COMPLETO, ma per ora presenta un TAG PROVVISORIO con le informazioni fino ad ora raccolte per bloccare la viralità di eventuali bufale. La metodologia è spiegata nella seguente sezione: https://www.bufale.net/fact-checking-prearticoli

Latest News