Serve donazione del sangue per Francesco Ginese al Policlinico Umberto I di Roma per un incidente

di Redazione Bufale |

Francesco Ginese
Serve donazione del sangue per Francesco Ginese al Policlinico Umberto I di Roma per un incidente Bufale.net

Attorno alle 14 del 23 giugno, sono giunte brutte notizie dalla pagina Facebook Parrocchia Gesù e Maria di Foggia, con un post che ha annunciato la morte di Francesco Ginese.

Articolo originale

Ci segnalano moltissimi nostri lettori la diffusione (soprattutto su WhatsApp) di una catena creata per Francesco Ginese, ragazzo vittima di un grave incidente a Roma e che al momento avrebbe bisogno di donazioni di sangue presso il Policlinico Umberto I. Abbiamo cercato di indagare su questa vicenda per comprendere se il contenuto del messaggio sia autentico o meno, al punto da voler riepilogare con voi tutto quello che abbiamo raccolto. Il tema da sempre è molto caldo, non solo per la proposta di Salvini di rilasciare crediti formativi a coloro che donano il sangue come avrete notato poche settimane fa sul nostro sito.

Provando a raccogliere qualche informazione in più su Francesco Ginese, ci siamo imbattuti in alcune fonti locali, come Il Mattino di Foggia, considerando il fatto che il protagonista di questa vicenda avrebbe proprio origini pugliesi. Per il resto, provando ad interpellare il Policlinico Umberto I, abbiamo solo ricevuto che esiste un caso simile a quello descritto nella catena che qui di seguito vi riporto. Al momento, dunque, non abbiamo la conferma ufficiale che si tratti del ragazzo menzionato nel messaggio in questione:

“Un ragazzo ha avuto un incidente è c’è bisogno urgente di sangue. Chiunque avesse come gruppo sanguigno ZERO POSITIVO e ZERO NEGATIVO può venire a donare il sangue al Policlinico Umberto I, per Francesco Ginese”.

Dopo le ricerche che abbiamo condotto, dunque, possiamo soltanto annunciarvi che una vicenda simile sia in atto presso la struttura in questione (almeno da prime informazioni), anche se non abbiamo ricevuto la conferma ufficiale che si tratti del ragazzo menzionato all’interno della catena WhatsApp e Facebook, fermo restando che a noi risulta l’impossibilità di procedere con donazioni “personalizzate“. Evitate quindi di recarvi in massa e informatevi sulla procedura sul sito del Centro Nazionale del Sangue.

Detto questo, l’invito retorico e generico è quello di donare il sangue a prescindere, in quanto il vostro gesto potrebbe aiutare anche altre persone per future emergenze. Giusto dunque documentarsi sul presunto incidente di Roma per Francesco Ginese, ma se avete modo donate senza concentrarvi troppo sulla catena che vi abbiamo riportato oggi.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News