“Schifo senza limiti! La leader delle sardine prega perché Salvini venga ammazzato, i soliti kompagni violenti”

di Luca Mastinu |

“Schifo senza limiti! La leader delle sardine prega perché Salvini venga ammazzato, i soliti kompagni violenti” Bufale.net

In tanti ci segnalate il post pubblicato dalla pagina Facebook Lega – Salvini Premier che riporta un vecchio post di S. Z., tra gli organizzatori della manifestazione delle cosiddette “sardine” note a tutti per le proteste in piazza contro la Lega.

SCHIFO SENZA LIMITI! LA LEADER DELLE “SARDINE” PREGA PERCHÉ SALVINI VENGA AMMAZZATO, I SOLITI KOMPAGNI VIOLENTI

Al vostro odio risponderemo con i sorrisi e la forza delle nostre idee.
Capitano, non mollare. Siamo con te!

Recentemente l’ex vicepremier ha tentato di ironizzare sulla manifestazione postando la foto di un gatto che addenta una sardina. La vicenda è stata ripresa anche da Panorama e da tutti gli altri quotidiani orientati a destra, tra cui Libero Quotidiano Il Giornale. Ciò che viene richiesto è di verificare la presenza di un post fortemente avverso a Salvini che S.Z. aveva pubblicato l’11 maggio sul suo profilo, con un’immagine di Matteo Salvini in allegato riprodotta al contrario condivisa dalla pagina Facebook Egg & Bacon. Alla condivisione, S.Z. aveva aggiunto la frase: “Pregate voi, che dio vi ascolta. Avremmo bisogno di un giustiziere sociale, di quelli che compaiono nella storia, che dopo aver ucciso vengono marcati come anarchici.

Come fa notare NeXt Quotidiano, però, il profilo e dunque il post di S.Z. sono scomparsi. Non ci è dunque possibile verificare la presenza di un post di tale calibro dal profilo della diretta interessata. Probabilmente la ragazza, una volta puntati i riflettori su di lei da parte della Lega, ha preferito eliminare o rendere privato il suo account per non esporsi più all’attenzione social.

Parliamo di precisazioni, dunque, perché non ci è possibile confermare né smentire l’esistenza di quel post fortemente avverso a Salvini.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News