Salvini invoca l’arresto dei parlamentari PD su Sea Watch 3, l’Articolo 68 lo smentisce totalmente

di Redazione Bufale |

Salvini
Salvini invoca l’arresto dei parlamentari PD su Sea Watch 3, l’Articolo 68 lo smentisce totalmente Bufale.net

Nel corso dell’ultima puntata di Diritto e Rovescio, ci sono state alcune pesanti dichiarazioni rilasciate da Matteo Salvini sul caso Sea Watch 3, in qualche modo in linea con quelle che abbiamo verificato questa mattina a proposito dell’Olanda e del suo rifiuto di accogliere i migranti a bordo dell’imbarcazione (trovate tutti i dettagli di questa vicenda nel nostro articolo pubblicato poco fa). In particolare, c’è un passaggio che è stato confermato dallo stesso Ministro dell’Interno che coinvolge alcuni personaggi politici del PD saliti sulla nave, attraverso un tweet pubblicato nelle scorse ore.

Come avrete notato, Salvini chiede senza mezzi termini che tali politici vengano arrestati, in quanto a bordo di un’imbarcazione che, a causa del suo Capitano, ha violato le norme italiane. Un messaggio pesante il suo, che non a caso ha scatenato un acceso dibattito sui social tra chi lo sostiene e chi invece lo critica. Partiamo col dire che il virgolettato sia autentico e che qui di seguito potrete osservare il post nella sua versione originale.

 

Detto questo, corrisponde al vero quanto affermato da Salvini su Sea Watch 3 e sui politici del PD che sono saliti a bordo? Ci sono gli estremi per l’arresto anche nei loro confronti? Le sue dichiarazioni meritano per forza di cose un approfondimenti e a smentire la sua tesi ci ha pensato il famoso Articolo 68, consultabile anche all’interno del sito ufficiale del Senato. Importante soffermarsi su uno stralcio specifico di quest’ultimo:

“Senza autorizzazione della Camera alla quale appartiene, nessun membro del Parlamento può essere sottoposto a perquisizione personale o domiciliare, né può essere arrestato o altrimenti privato della libertà personale, o mantenuto in detenzione, salvo che in esecuzione di una sentenza irrevocabile di condanna, ovvero se sia colto nell’atto di commettere un delitto per il quale è previsto l’arresto obbligatorio in flagranza”.

Alla luce di queste informazioni riportate dal sito del Senato, con inevitabile richiamo al solito discorso dell’immunità dei Parlamentari, quando dichiarato da Salvini durante l’ultima puntata di Diritto e Rovescio a proposito dei parlamentari del PD che sono saliti a bordo di Sea Watch 3 non corrisponde al vero. La procedura per il loro eventuale arresto, infatti, sarebbe molto più complicata di quanto si affermi

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News