Salvini interrompe l’intervista di Giletti su Israele per sfornare la pizza: una precisazione dovuta

di Redazione Bufale |

Salvini
Salvini interrompe l’intervista di Giletti su Israele per sfornare la pizza: una precisazione dovuta Bufale.net

Sta diventando virale, in queste ore, un video con il quale possiamo osservare Matteo Salvini impegnato a sfornare una pizza nel corso di un collegamento con Giletti. Un momento delicato dell’intervista, considerando il fatto che in quel momento il giornalista gli aveva posto un quesito su Israele e sulle tensioni che tutti conosciamo. Un contesto decisamente singolare, come quello del mese scorso, quando i due si sono ritrovati a parlare delle possibili cure per il Covid e dei rimedi attualmente non contemplati dalla comunità scientifica.

Un chiarimento su Salvini che sforna la pizza durante il collegamento con Giletti parlando di Israele

Il contenuto del giorno va analizzato a 360 gradi, prima che ognuno possa maturare un’opinione in merito più attendibile. Su Instagram, infatti, sta girando il filmato che ci mostra una sequenza molto chiara. E a detta di molti anche inopportuna. Si nota, infatti, Giletti porre una domanda a Salvini in collegamento, riguardante proprio le tensioni in Israele. Dunque, una parentesi relativa ad una delle situazioni più delicate del momento dal punto di vista diplomatico.

Tutti si aspetterebbero il massimo della professionalità da parte del leader della Lega, affrontando argomenti simili in un momento storico del genere. Così non è, in quanto il Segretario del Carroccio interrompe l’intervista per sfornare una pizza. Aggiungendo dettagli sul condimento (wurstel e funghi). Fin qui tutto autentico e nessun montaggio “particolare”, con cui un videomaker avrebbe potuto alterare la sequenza in questione.

Il problema è di carattere temporale. Da un lato un post Instagram recente, che contestualizza il tutto ai fatti delle ultime settimane e con la drammatica piega che abbiamo riscontrato con le tensioni tra Israele e Palestina. Come si nota tramite Youtube, con il video originale disponibile qui di seguito, il filmato risale in realtà a gennaio 2020. Quando, cioè, il caso Israele non aveva ancora assunto le connotazioni degli ultimi tempi. Un chiarimento doveroso e necessario.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News