Salvini indagato e si autoproclama ancora Ministro, i fan lo criticano: “Colpa tua, da un tuo ex elettore”

di Redazione |

Salvini indagato

Altra giornata dura per l’ex Ministro dell’Interno, dopo la notizia emersa in questi minuti a proposito di Salvini indagato per diffamazione nei confronti di Carola Rackete. La ragazza, infatti, ha deciso di seguire le vie legali dopo alcune dichiarazioni giunte dal leader della Lega in seguito ai fatti di Lampedusa. Come se non bastasse, è polemica nei confronti dello stesso Salvini, in seguito ad una diretta Facebook nella quale si è autoproclama ancora ministro. Questione che in qualche modo dà continuità ad un altro episodio social riportato nella giornata di ieri. Proviamo ad esaminare con ordine i due casi di questa mattina.

Perché Salvini indagato per diffamazione verso Carola Rackete?

La notizia su Salvini indagato l’ha fornita poco fa La Stampa, secondo cui Carola Rackete avrebbe deciso di agire nei suoi confronti dell’ex Ministro dell’Interno, in quanto le sue uscite social non sarebbero state frutto di un libero pensiero. Al contrario, si parla di “aggressioni gratuite e diffamatorie alla mia persona con toni minacciosi diretti e indiretti”. Non è un caso che da quei post siano scaturiti anche gravi insulti sessisti nei confronti della ragazza, con commenti restati online per giorni all’interno della pagina Facebook ufficiale di Salvini.

Salvi si autoproclama Ministro a tempo indeterminato

Oltre a Salvini indagato, tiene banco la sua recente diretta, nella quale il numero uno del Carroccio si è autoproclamato Ministro, nonostante sia già nato il nuovo governo giallorosso. Questione che ha alimentato l’ironia del web, ma anche una certa rabbia da parte dei fan. Alcuni, infatti, gli imputano di aver gettato le basi per la nascita di questo nuovo governo con Movimento 5 Stelle e Partito Democratico.

Il post, come accennato, si riferisce ad una diretta con la quale potete ancora analizzare alcuni dei commenti da parte di chi si ritiene deluso per le sue scelte. A seguire, invece, troverete lo spezzone iniziale del video incriminato, in cui Salvini parla ancora da Ministro dell’Interno, pur rivolgendosi nello specifico a chi indossa una divisa.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News