Salvini esalta le Olimpiadi invernali 2026 in Italia, ma nel 2014 Renzi era da ricovero per quelle a Roma

di Redazione |

Salvini

Un tweet del passato da confrontare con uno dei giorni nostri, in riferimento all’approccio assunto da Salvini nel momento in cui l’Italia ha vinto il ballottaggio con la Svezia per l’organizzazione delle Olimpiadi invernali del 2026, con sedi fissate a Milano e Cortina. Concetti sui social che sono cambiati nel giro di pochi anni, a distanza di alcuni giorni dalla polemica con Valentina Nappi mediante i suddetti canali come avrete notato dal nostro articolo. In particolare, in queste ore è tornato alla ribalta un post dello stesso Ministro dell’Interno che risale al 2014.

Andiamo con ordine, perché come è normale che sia, il Ministro dell’Interno ha espresso tutta la propria soddisfazione dopo aver aver appreso che l’Italia potrà ospitare le Olimpiadi invernali 2026. A tal proposito, Salvini non ha risparmiato frecciate alla Svezia, ma anche ad alcuni partner di governo, con un chiaro riferimento anche nel suo post Facebook ad esponenti del Movimento 5 Stelle che non hanno mai mostrato convinzione verso questo progetto. Ecco l’intervento da lui stesso pubblicato.


Diversi i temi trattati da Salvini, che nell’occasione non ha perso l’occasione per prendere in giro gli avversari, invitando tutti a festeggiare all’IKEA, oltre ad evidenziare che altri nell’attuale squadra di governo abbiano gufato fino alla decisione finale. Già, perché come tutti sanno l’approccio da parte di diversi esponenti del Movimento 5 Stelle verso l’organizzazione di eventi simili in Italia non sia mai stato così incoraggiante.

C’è però un problema anche per Salvini, andando a scavare nel suo passato. Certo, si parlava dell’edizione estiva delle Olimpiadi, quelle che si sperava di organizzare a Roma in quegli anni. Era il 2014 e l’allora leader della Lega schierato nell’opposizione sotto il governo Renzi affermava sempre su Facebook che tutta Italia aspettava lavoro ed una casa, mentre lo stesso Renzi era impegnato a sostenere la candidatura di Roma. Per quel motivo, l’ex sindaco di Firenze era a suo dire “da ricovero”.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News