Salvini contro il gip Alessandra Vella: preannuncia l’espulsione di Carola Rackete, ma non decide lui

di Redazione |

Alessandra Vella

Duro il post questa sera da parte di Matteo Salvini contro il gip Alessandra Vella, rea di aver scarcerato il Capitano di Sea Watch 3, Carola Rackete, dopo l’attracco avvenuto nella notte tra venerdì e sabato contro il decreto legge bis voluto fortemente proprio dal Ministro dell’Interno. Poco fa abbiamo pubblicato sulle nostre pagine un approfondimento in merito alla decisione ufficializzata nella serata del 2 luglio, ma arrivati a questo punto occorre un articolo extra completamente concentrato su quanto dichiarato poco fa dal leader della Lega.

In particolare, Salvini oltre a condannare non senza sarcasmo la decisione di Alessandra Vella, ha preannunciato anche l’espulsione di Carola Rackete, che a suo modo di vedere a strettissimo giro sarà costretta a tornare in Germania. Premesso che il Capitano di Sea Watch 3 in linea puramente teorica non dovrebbe avere tutta questa voglia di restare in Italia, considerando anche il clima che si è venuto a creare attorno al suo nome, ci sono alcuni aspetti da chiarire sulla vicenda.

Una precisazione molto importante sotto questo punto di vista ce la fornisce Next Quotidiano, che ha appunto commentato il post pubblicato attorno alle 21 da Salvini dopo aver appreso la valutazione del gip Alessandra Vella. Quest’ultima, infatti, ritiene che il recente Dl sicurezza bis non possa essere applicabile alle azioni di salvataggio. Sostanzialmente, è contestabile solo alle condotte degli scafisti, mentre la decisione di attraccare a Lampedusa non sarebbe stata “strumentale, ma obbligatoria”. Il motivo? I porti della Libia e della Tunisia non sono stati ritenuti sicuri.

Premesso questo, fa fuori strada anche il post di Salvini sull’espulsione di Carola Rackete, in quanto anche questa valutazione spetterà ai giudici a detta della fonte. E stando alle decisioni assunte in giornata, un provvedimento del genere non è per nulla scontato. Ecco il post del Ministro dell’Interno contro il gip Alessandra Vella e le potenziali prospettive per il capitano di Sea Watch 3.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News