Salvini contestato sui social e in Calabria, commenti pesanti e comizio interrotto: “Scemi”

di Redazione Bufale |

Salvini contestato
Salvini contestato sui social e in Calabria, commenti pesanti e comizio interrotto: “Scemi” Bufale.net

Ore non semplici per il Ministro dell’Interno, se pensiamo a Salvini contestato sia sui social, come potrete notare con l’immagine al centro dell’articolo subito dopo aver pubblicato un post oggi 11 agosto che sa tanto di lancio della campagna elettorale, sia in Calabria, considerando quanto avvenuto a Soverato nelle ultime ore. Il suo comizio a Soverato, infatti, pare sia stato a dir poco turbolento, con un clima di tensione evidentemente alimentato anche da nuovi sostenitori dopo i recenti fatti politici. Allo stesso Salvini, infatti, viene imputata una crisi di governo che sa di pura mossa politica, come del resto si è percepito anche attraverso alcune iniziative social che abbiamo portato alla vostra attenzione nei giorni scorsi.

Insomma, Salvini contestato su più fronti. Dal punto di vista social, la prova la trovate qui di seguito, con alcuni riscontri in questi minuti ancora visibili (con ogni probabilità verranno rimossi a stretto giro, come avvenuto con altri commenti che avevamo visualizzato poco dopo le 10 e attualmente “nascosti”). Il post su Facebook, infatti, sta creando notevoli discussioni, ma la vera novità è che i contestatori sembrano appunto legati soprattutto alla causa del M5S.

Salvini contestato
Salvini contestato

Salvini contestato in Calabria: alcune immagini e comizio interrotto

Il secondo elemento da prendere in considerazione questa domenica con Salvini contestato, si riferisce dunque ai recenti fatti in Calabria. Precisamente a Soverato. Ad un certo punto c’è stato un guasto ad un impianto, che ha indotto il leader della Lega ad interrompere il suo comizio. Immediata condanna per presunti sabotatori, con alcune espressioni colorite che hanno strappato gli applausi dei suoi fan.

Insomma, clima incandescente e Salvini contestato su più fronti. Per farci un’idea più precisa di quanto avvenuto a Soverato, possiamo prendere in esame un video che ci mostra la situazione vissuta dal Ministro dell’Interno in Calabria ieri 10 agosto, con la reazione del diretto interessato ai manifestanti sull’impianto danneggiato: “Bisogna essere scemi“.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News