Salvini attacca Conte ed il governo a Cartabianca, Scanzi non ci sta e lo paragona a Cicciolina

di Redazione Bufale |

Momenti abbastanza tesi ieri a Cartabianca, quando Salvini ha dato vita ad un monologo durante il quale ha attaccato duramente il governo e la figura di Conte, al punto da scatenare anche la reazione di Scanzi. Come sono andate precisamente le cose? In effetti Salvini ci è andato giù duro contro il nuovo esecutivo formato dal Movimento 5 Stelle e dal Partito Democratico, a poche ore di distanza dalla polemica con Selvaggia Lucarelli in merito al caso di Greta riscontrato a Pontida. Ne abbiamo parlato anche attraverso l’ultimo aggiornamento sulla vicenda in ordine di tempo.

Come nasce la discussione tra Scanzi e Salvini a Cartabianca

Andando con ordine, ci sono diversi elementi alla base della forte discussione tra Scanzi e Salvini durante la puntata di Cartabianca. Dal nostro punto di vista, oggi 18 settembre è importante evidenziare soprattutto il fatto che l’ex Ministro dell’Interno abbia sminuito l’attuale squadra di governo, evidenziando a più riprese sia il risultato delle elezioni europee di pochi mesi fa, sia alcuni sondaggi che ancora oggi danno alla sua Lega il 34%.

L’obiezione di Scanzi, a tal proposito, mira proprio a non alimentare disinformazione sotto questo punto di vista. Il motivo è semplice? Gli equilibri che dettano eventuali alleanze di governo sono dettati proprio dal risultato delle ultime elezioni politiche di marzo 2018. In quel frangente, seppur di poco, il Partito Democratico arrivò davanti al Carroccio, al punto da essere la prima scelta del Movimento 5 Stelle che stravinse quella tornata elettorale.

Partendo da questo presupposto e dalle accuse di tradimento da parte di Salvini verso Conte, arriva la metafora di Scanzi: “Come sentire Cicciolina accusare Rosy Bindi di essere una donna dissoluta”. Insomma, l’opinionista non ci è andato leggero e ad un certo punto l’aria si è fatta pesante. In ogni caso potete farvi un’idea più precisa di quanto sia avvenuto tramite il video Youtube che segue.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News