“Salve agente, non c’è nessuna legge che preveda l’obbligo di mettere una mascherina, ora la vado a denunciare”: il senso speciale dei Complottisti per la lite temeraria

di Bufale.net Team |

“Salve agente, non c’è nessuna legge che preveda l’obbligo di mettere una mascherina, ora la vado a denunciare”: il senso speciale dei Complottisti per la lite temeraria Bufale.net

I negazionisti del COVID e gli antivaxx hanno trovato un fondamentale punto di incontro sul trolling giudiziario. Come i novaxx si sono specializzati in minacciare medici a caso di denunce a caso per ottenere quello che vogliono (spoiler: ottenendo solo di essere ricusati e privati, del tutto legalmente, di un medico di base), i negazionisti del COVID hanno scoperto, fomentati dalla rete, la possibilità di denunciare chicchessia per l’obbligo di mettere una mascherina. Fallendo miseramente.

Ma catene di S. Antonio sempre più elaborate li fomentano raccogliendo tutto il materiale, già decotto, presente in altre bufale, sperando di colmare con la quantità e la logorrea ciò che difetta in qualità. Costringendoci a smantellare l’ennesimo walltext frammentandolo in tutti i suoi elementi

Non c’è alcuna legge che preveda l’obbligo di mettere una mascherina

Salve !
Perché non porta la mascherina?

Salve, Agente !
Perché NON C’È nessuna Legge che preveda l’obbligo di mettere una mascherina….

Ma c’è un Decreto,
e in caso di epidemia….

Agente,
A quale Legge sta’ facendo Riferimento ?
La Informo, che essendo Lei un Pubblico Ufficiale, E più precisamente un Agente di Pubblica Sicurezza durante l’Esercizio delle sue Funzioni,
PUÒ Agire o in Forza di Legge, oppure in Forza di Autorità.
SE Agisce in Forza di Legge,
Deve citare la Legge alla quale sta facendo Riferimento,
E come le ho già detto, NON È stata Approvata (E non per “caso”), Nessuna Legge che preveda l’obbligo di mettere una mascherina.
IN Assenza di Legge, può Agire in Forza di Autorità,

Come dicemmo in passato, relativamente ad una precedente catena di S. Antonio di cui questa è l’edizione estesa:

Il DPCM 22 Marzo 2020 rientra nella Decretazione di Urgenza, ed è un atto amministrativo di secondo livello che, per dirla in parole semplici incarna e dà una forma attuabile e precisa alla declaratoria dello stato di emergenza e norme successive, secondo i poteri e i limiti indicati dalla Legge 400/88.

Che non abbiamo inventato noi: accidenti, è citata nel preambolo del DPCM che non avete letto.

Che quindi ha efficacia cogente e vigente: più che sufficiente ad indicare e imporre le misure necessarie per uscire da questo empasse.

MA Deve compilare un
“Ordine Scritto”, con :
Cognome, Nome, Grado e Numero di Matricola,
Dove Lei si assume Personalmente la Responsabilità di CIÒ che ha Ordinato, e delle relative Conseguenze .
I Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM),

Sapete cosa invece non troverete mai in nessuna fonte che disciplina la gerarchia delle fonti stesse?

Il concetto di ordine scritto con assunzione di responsabilità, concetto che il mondo del complottismo ha ottenuto fondendo l’uso novaxx di imporre una autocertificazione di responsabilità ai medici con reminescenze prese da Law&Order: Dipartimento Catene di S. Antonio su Facebook e Whatsapp

Sono Atti Amministrativi Provvisori che NON hanno Forza di Legge,
e in ogni caso, se non vengono Convertiti in Legge entro 60 giorni, Decadono (E, “inspiegabilmente”, Nessuno dei Numerosi DPCM Emanati dal sign. Giuseppe Conte,
è stato convertito in Legge !!!!).

Anche di questo argomento ne abbiamo riccamente parlato: il fatto che non siano stati convertiti non significa che lo Stato di Emergenza abbia cessato miracolosamente di esistere. Infatti vi siamo ancora dentro, e ne vigono ancora i presupposti.

Significa solo che l’evolvere della situazione richiede l’evolversi delle misure.

Agente, vede che non è stato pubblicato lo Stato di Guerra?

Vede, Agente,
I Decreti (DPCM), Devono Osservare e Rispettare in OGNI caso,
le Leggi in vigore,
la COSTITUZIONE ITALIANA,
e i TRATTATI INTERNAZIONALI.
SE non viene Dichiarato e Pubblicato in Gazzetta Ufficiale uno
“stato di GUERRA”,
LA COSTITUZIONE ITALIANA, ART.78, NON PUÒ ESSERE SOSPESA IN NESSUN CASO DI EMERGENZA, NEMMENO EMERGENZA SANITARIA !!!!

Tradotto in Italiano semplice e Chiaro, Agente,
Significa che i Decreti NON POSSONO VIOLARE Nessun Articolo della COSTITUZIONE e Nessun Articolo di Legge,
Anche nel caso ci fosse una Reale Epidemia ed Emergenza Sanitaria.

Ma cosa c’entra lo Stato di Guerra?

In primo luogo non c’è bisogno di sospendere una Costituzione che nell’articolo 13 disciplina esattamente che

Non è ammessa forma alcuna di detenzione, di ispezione o perquisizione personale, né qualsiasi altra restrizione della libertà personale, se non per atto motivato dall’autorità giudiziaria e nei soli casi e modi previsti dalla legge.

E l’articolo 16, che parla di

limitazioni che la legge stabilisce in via generale per motivi di sanità o di sicurezza.

E in secondo luogo, troverete la norma che cercate, quella che istituisce lo stato di Emergenza (non di guerra, non c’entra niente) sulla Gazzetta Ufficiale, dove dovreste trovarla.

Tutti i Decreti (DPCM), relativi al cosiddetto «SARS CoV-2»,
Sono pertanto Atti ILLEGITTIMI che NON possono essere Attuati,
così come le misure Restrittive in Essi contenute,
Perché Emanati in Violazione :
-delle Leggi,
-della COSTITUZIONE ITALIANA,
-dei TRATTATI INTERNAZIONALI,
-in Assenza di Emergenza Sanitaria,
-in Assenza di epidemie.

Intendete quindi le leggi che vi abbiamo mostrato, l’emergenza che vi abbiamo dimostrato e le restrizioni di cui vi abbiamo parlato relativamente ad altre bufale?

Il gran ritorno della bufala dei dati ISTAT

(Grafici e Dati Ufficiali di Mortalità ISTAT e Istituto Superiore di Sanità dei primi 6 mesi del 2020,
Confermano che NON c’è mai stata e NON c’è nessuna epidemia).
I 20 Mila Morti in Meno nel Primo Trimestre di quest’anno,
Rispetto al Primo trimestre 2019,
Confermano GIÀ dal 1 aprile 2020, che NON C’È Nessuna epidemia !!!!

Anche questo un caposaldo del Complottismo che dimostra l’esistenza dell’Epidemia, e che in più il complottista medio non sa leggere, o peggio, non vuole leggere e quindi falsifica il dato statistico.

Ancora una volta ci tocca linkare il nostro precedente articolo

Mortalità per Regione: la Statistica dimostra che non è vero che si muore di Coronavirus! – Quando il Complottista ignora la statistica

E l’interpretazione autentica dell’ISTAT stessa

L’incremento della mortalità complessiva osservato nel mese di marzo rappresenta una brusca inversione di tendenza dell’andamento della mortalità giornaliera dei mesi di gennaio e febbraio 2020. Nei primi due mesi del nuovo anno, infatti, i decessi erano stati inferiori al numero medio osservato nello stesso periodo nel 2015-2019. Un fenomeno che può ritenersi attribuibile al ridotto impatto nei primi due mesi dell’anno dei fattori di rischio stagionali (condizioni climatiche ed epidemie influenzali). Ciò spiega come mai, se si considera il complesso dei decessi dal primo gennaio al 21 marzo 2020, in diversi comuni non si ravvisa un aumento, ma piuttosto una diminuzione del numero dei morti, rispetto al dato medio dello stesso periodo degli anni 2015-2019.

L’incremento dei decessi per il complesso delle cause è, dunque, ravvisabile solo a partire dalla fine di febbraio e dalla prima settimana di marzo ed è concentrato nei comuni del nord e del centro in cui l’epidemia si è diffusa di più. In queste aree si osservano aumenti ragguardevoli non solo nei centri urbani maggiori, ma anche in realtà comunali di dimensioni demografiche più contenute

Allora qual è la causa delle morti a Bergamo?

Certo, le migliaia di Morti a Marzo di quest’anno, nelle Province di Bergamo e Brescia, ci sono stati, è vero,
MA qual’e’ stata la VERA causa delle Morti ?
Questa È la domanda Corretta !

Il COVID. La causa è il COVID.

L’onere della prova spetta a chi vuol far valere il fatto controverso: se avete teorie complottiste da provare sulla pelle di chi è morto, fatelo o tacete

Io accuso l’agente di tutti questi reati! E deve darmi nome cognome e indirizzo

I Reati che si Ravvisano a Carico delle Autorità Coinvolte,
E dei Pubblici Ufficiali,
delle Forze dell’ordine o
Agenti di Pubblica Sicurezza in “Concorso di Reato”, vanno dal:
– Procurato Allarme Art.658 cpp.
– Truffa Aggravata Art. 640 cpp.
– Abuso di Autorità Art. 608 cpp.
– Violenza Privata Art. 610 cpp.
E Tutti i Reati che si potranno in seguito Ravvisare.
INOLTRE,
Vengono VIOLATI i seguenti Articoli:
Art. 1-2-4-10-13-16-32-41-54-78 della COSTITUZIONE ITALIANA.
Art. 5 del TRATTATO INTERNAZIONALE DI OVIEDO.
Art. 3 della DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI.

Pertanto Agente,
Se Lei Procede a Verbale nei miei confronti,
Perché NON metto la “mascherina” in Assenza di epidemia e in Assenza di SINTOMI,
Deve Sapere che NON sta agendo in Forza di Legge,
MA in Forza di un Decreto INCOSTITUZIONALE E ILLEGITTIMO Pertanto sarò costretto mio malgrado, a Procedere a Denuncia nei Suoi confronti,
Per il Concorso nei Reati Penali che le ho evidenziato prima,
E a questo proposito, La invito Gentilmente a fornirmi i Suoi Dati Identificativi,
Come È Suo Preciso Dovere in quanto Pubblico Ufficiale.

Magari te li forniscono il compianto Mosca, Marisa e Colombo.

Ma dapprima vorrei ricordare a voi che condividete queste catene che chi le crea è una persona assai furba.

Infatti chi le crea resterà a casa, comodamente, mentre voi altri, usati come carne da cannone, sarete spinti ad attaccare briga con agenti in servizio per futili motivi, pagandone le conseguenze legali di rito, dalla resistenza a pubblico ufficiale all’inosservanza del provvedimento di pubblica autorità in poi.

E siamo sicuri che tutti gli “amici” che vi hanno passato questa catena incitandovi alla “disobbedienza civile”, nel momento del bisogno, vi lasceranno soli con le conseguenze delle vostre azioni.

Agente! Perché non si informa anche lei su Facebook e WhatsApp?

P.S.
Se permette, Agente,
Le faccio Osservare che È mia abitudine andarmi a Documentare SERIAMENTE Prima di Agire,
E la mascherina portata per diverse ore al giorno, in piena Estate,
come avviene spesso purtroppo,
Provoca GRAVI conseguenze sulla
Salute,
Parliamo di :
– IPERCAPNIA
– IPOSSIA
– ACIDOSI TISSUTALE

Perché sono tutte bufale di cui abbiamo già parlato?

Mal di testa, ipossia e ipercapnia con le mascherine: la bufala del medico che crede alle scie chimiche

Hu
La invito pertanto Agente,
Per il Rispetto della Divisa che indossa,
E per il suo Bene,
A Documentarsi anche Lei….
Catene wathsapp….

Eccerto, informarsi su WhatsApp fa benissimo. Del resto cosa potrà mai andar storto?

A parte cadere vittima di un’infodemia più pericolosa della pandemia e decidere di rovinarsi da soli per futili motivi.

L’azione penale è infatti libera: ma minacce di azioni penali contro esercenti e agenti che fanno rispettare l’obbligo di mascherina sono diventate un pericoloso tentativo di trolling giudiziario dei Negazionisti militanti, un triste tentativo di intimidire che invece si ritorcerà contro di loro.

Come abbiamo già visto in casi simili.

 

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News