Rientrato dal 2018 l’allarme per la Tangenziale di Napoli uscita Corso Malta, basta condivisioni

di Bufale.net Team |

Rientrato dal 2018 l’allarme per la Tangenziale di Napoli uscita Corso Malta, basta condivisioni Bufale.net

I nostri contatti ci segnalano uno screenshot che mette in allarme circa le condizioni del viadotto della Tangenziale di Napoli uscita Corso Malta. Lo screenshot mostra il fondo del viadotto cerchiato e si accompagna con una richiesta di condivisione.

Tangenziale di Napoli, uscita Corso Malta. Fate girare quanto più potete!

Era il 2018 quando Corriere della SeraNapoli Today pubblicavano il testo di una lettera che l’Ente Autonomo del Volturno (EAV), riferimento dei trasporti della Campania, aveva inviato al Comune di Napoli per cercare chiarezza e intervento circa le condizioni del viadotto. Il contesto storico – la lettera risaliva all’agosto 2018, ricordiamolo – era quello della preoccupazione di massa dopo la tragedia del Ponte Morandi di Genova e per questo l’EAV, dopo ripetute segnalazioni, aveva interpellato l’amministrazione della città partenopea.

Le richieste di rassicurazioni erano arrivate anche da Verdi, dal consigliere regionale Borrelli e dal consigliere comunale comunale di Napoli Marco Gaudini. La foto che oggi poniamo in analisi era stata pubblicato dallo stesso Francesco Emilio Borrelli. Alcuni giorni dopo l’amministrazione comunale di Napoli aveva risposto alle richieste: il viadotto era in buone condizioni.

Il Comune di Napoli aggiungeva:

Unica criticità è la presenza di una macchia al momento assolutamente asciutta che si forma in occasione di eventi meteorici”. Si è deciso quindi di procedere alla ripavimentazione del ponte, con potenziamento del sistema di captazione delle acque.

Sullo stesso problema si è intervenuto fino all’ottobre 2019 dopo temporanee chiusure al transito e nel novembre dello stesso anno era stato garantito il traffico regolare, ad esclusione dei mezzi di peso superiore alle 3,5 tonnellate. Le ispezioni sullo svincolo di Corso Malta, tuttavia, sono continuate fino al febbraio 2020 e soprattutto negli orari notturni per non creare disagi al traffico.

Pubblicare una foto diffusa nel 2018 per segnalare problemi con la Tangenziale di Napoli significa non avere lo spirito di approfondire i contenuti: l’allarme era rientrato ad agosto 2018 e fino a febbraio 2020 è stato monitorato il luogo interessato.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News