Rapinatore colpito con armi da fuoco da parte dei clienti di un negozio

di Bufale.net Team |

Un video virale mostra un gruppo di clienti che sparano a un rapinatore armato in un negozio.

rapinatore

Il video mostra presumibilmente un bandito che tenta di rapinare un negozio. Il malvivente viene però affrontato a colpi di arma da fuoco, da diversi clienti armati a loro volta. Il video è spesso condiviso da gruppi pro-gun (a favore delle armi) sui social media con la didascalia: “Sospetto rapinatore viene “sparato” da ogni cliente all’interno di un negozio”.

Il filmato del fatto (che può essere intravisto in fondo a questo articolo) è reale, ma è spesso condiviso con informazioni incomplete o inaccurate.

Questo incidente è stato ripreso da una telecamera di sicurezza in una farmacia in Brasile, e non negli Stati Uniti. Inoltre, i “clienti” visti mentre sparavano con le loro armi in questo video erano in realtà poliziotti in borghese.

La cronaca dell’accaduto

Il fatto è avvenuto il 31 maggio 2017 in una farmacia a Itumbiara, un comune nello stato brasiliano meridionale di Goiás, e ha provocato la morte di un 17enne. Sebbene il video sia frequentemente accompagnato dall’affermazione che mostra che l’adolescente è stato ucciso da “tutti i clienti”, un articolo di Globo 1 News ha osservato come non sia chiaro quanti agenti abbiano effettivamente sparato con le loro armi al ladro:

Il crimine è avvenuto intorno alle 21:00 in una farmacia di Avenida Afonso Pena. Il video mostra un ladro che entra nel negozio indossando un casco. Mentre diversi clienti aspettano in fila, punta la pistola verso la donna dietro il bancone.

Da un altro punto di vista, è possibile vedere che uno dei poliziotti nota ciò che sta accadendo e spara al giovane ladro, che lascia cadere la pistola e si accascia a terra.

Secondo il procuratore, un’unità mobile di emergenza (Samu) è intervenuta sul posto, ma l’adolescente era già morto. Secondo la polizia, aveva già dei precedenti per diversi crimini diversi.

In una dichiarazione al G1, il consulente delle comunicazioni della polizia militare ha riferito che i quattro agenti coinvolti nel caso “hanno messo le rispettive armi da fuoco a disposizione dell’autorità competente”.

Secondo la polizia, il caso sarà indagato dal 2° distretto di polizia di Itumbiara, e non è ancora noto quanti agenti siano coinvolti.

Questo filmato di sicurezza (anche con una seconda angolazione delle riprese) può essere visto in un reportage video di Globo 1.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News