Ramanzina di Jeick Walker a Salvini: dubbi sul pagamento dei diritti d’autore per la musica sui figli

di Redazione Bufale |

Jeick Walker
Ramanzina di Jeick Walker a Salvini: dubbi sul pagamento dei diritti d’autore per la musica sui figli Bufale.net

Diversi nostri lettori probabilmente ricordano il fatto che Salvini, dopo il suo intervento in Senato prima del voto per il processo a suo carico sul caso Gregoretti, ha pubblicato sui canali social ufficiali un video emozionale con musica di Jeick Walker in sottofondo. Un contributo emozionale, prontamente trattato sul nostro sito, con cui il leader della Lega ha fatto presente ai suoi avversari politici di farlo passare come un criminale agli occhi dei suoi figli. Ebbene, oggi 15 febbraio pare ci sia un capitolo ulteriore da aggiungere a quella vicenda.

Jeick Walker invoca i diritti d’autore verso Salvini sulla musica utilizzata

Salvini, infatti, ha pubblicato il suddetto video emozionale anche su Twitter. Ed è proprio lì che è intervenuto Jeick Walker. Si contano almeno tre interventi da parte sua e, pur non dichiarandolo in modo palese, si ha la netta sensazione che l’ex Ministro dell’Interno non abbia pagato i diritti d’autore per l’utilizzo della sua musica all’interno della clip. Proviamo dunque a ricostruire la vicenda, fermo restando che al momento non ci sono prove sufficienti per sparare sentenze.

In ordine di tempo, abbiamo dapprima il post su Twitter di Salvini, in cui si utilizza effettivamente la musica scritta da Jeick Walker (a fine articolo troverete il video Youtube dal suo canale ufficiale). L’autore dapprima ha commentato dapprima con ironia, facendo presente al numero uno del Carroccio di conoscere quella melodia, per poi apparire flessibile. Il secondo commento, infatti, è stato pubblicato per stemperare gli animi e per ringraziare tutti coloro che gli avevano segnalato l’accaduto.

Poi la chiusura, con il tweet decisamente più minaccioso, in cui Jeick Walker ha anticipato a tutti che a breve un video sarà rimosso dai social. Proprio in questo caso appare chiaro il riferimento a Salvini e al fatto che il suo staff non gli abbia corrisposto i diritti d’autore per l’utilizzo della musica da lui scritta.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News