“Questo è Hyde Park a Londra questa mattina, dove protestavano gli ambientalisti”

di Shadow Ranger |

“Questo è Hyde Park a Londra questa mattina, dove protestavano gli ambientalisti”, ci dice una pagina politicamente schierata.

A parte l’ovvio errore di ritenere che la tutela dell’ambiente sia un ideale “nemico della destra”, ci sarebbero molte cose da dire al riguardo. Tralasciamo l’autogol per cui il nostro anonimo mematore di fatto dichiara che per essere definito di destra bisogna inquinare ed avere in abominio l’ambiente. Tralasciamo il dileggio per la povera Greta Thunberg di cui più volte abbiamo parlato.

Passiamo ora al meme

Questo e' Hyde Park a Londra questa mattina. Dove ieri ci sono state manifestazioni da parte di gruppi "ambientalisti" per salvare il pianeta.
Questo e’ Hyde Park a Londra questa mattina. Dove ieri ci sono state manifestazioni da parte di gruppi “ambientalisti” per salvare il pianeta.

Seimila condivisioni per una vera e propria fake-news.

Difatti, come direbbe il nostro amico e maestro Jedi Luke Skywalker…

La parola al nostro esperto Jedi Luke Skywalker
La parola al nostro esperto Jedi Luke Skywalker

La foto è infatti presa dal feed Twitter del Rugbysta Andy Goode, ma sarebbe bastato guardare le risposte per capire dove si inviene l’errore

Hai preso un granchio colossale amico! Quelli erano i manifestanti del giorno della Cannabis che fumavano erba ad Hyde Park, le proteste contro l’estinzione erano ad Oxford Circus e al Waterloo Bridge.

Infatti, manifestazioni in favore dell’ambiente, stimolate indubbiamente dall’opera di Greta Thunberg ma ascrivibili a gruppi locali, si sono tenute al Waterloo Bridge ed all’Oxford Circus, dove alcuni manifestanti del movimento Extinction Rebellion è stato portato via dopo aver cercato di incollarsi ad un carrozzone portato lì per le proteste.

Ma ad Hyde Park non vi era alcuna di queste manifestazioni: si tratta infatti del gruppo 420, manifestanti per la liberalizzazione della Cannabis tenutasi appunto il 20 Aprile.

Il tweet di Goode è infatti del 21, il giorno dopo: ma ovviamente, la tentazione di “mettere nel sacco” Greta Thunberg ha portato alcuni mematori nostrani a prendere un granchio.

 

 

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News