PRECISAZIONI Università del Regno Unito bandisce applausi agli eventi studenteschi

di Bufale.net Team |

PRECISAZIONI Università del Regno Unito bandisce applausi agli eventi studenteschi Bufale.net

L’Unione degli studenti dell’Università di Manchester ha criticato la proposta online che incoraggia l’uso della lingua dei segni inglese in alcuni eventi.

Il sindacato studentesco dell’Università di Manchester ha istituito un divieto di applausi udibili durante i loro eventi.

Il sindacato studentesco dell’Università di Manchester ha così ricevuto molta attenzione, indesiderata, in seguito alle segnalazioni di ciò che è stato descritto come un “divieto di applausi” durante alcuni dei loro eventi.

Il sindacato ha votato, il 27 settembre 2018, una mozione per “sostituire l’applauso udibile con l’applauso della British Sign Language (BSL)”, ovvero l’applauso della lingua dei segni, in cui i partecipanti agitano le mani durante “eventi democratici” relativi alla politica sindacale degli studenti.

“[Applaudire] può innescare problemi per gli studenti che hanno l’autismo, problemi sensoriali e sordità. E può scoraggiarli dall’essere presenti a quegli eventi “, ha detto Sara Khan del sindacato.

Le precisazioni del Sindacato

Mentre la mozione è stata derisa sui social media, i critici hanno omesso di sottolineare che, secondo una dichiarazione sindacale, l’incoraggiamento all’applauso di BSL aveva un ambito limitato:

La policy è stata proposta al fine di incoraggiare l’uso del British Sign Language (BSL) durante le nostre riunioni per rendere tali eventi più accessibili e inclusivi per tutti. Non stiamo vietando l’applauso con le mani, capiamo che alcune persone potrebbero sentirsi più a proprio agio nel continuare a usarlo.

Né stiamo applicando questa mozione a tutti gli eventi organizzati presso l’Unione degli studenti. L’Unione tiene un numero enorme di eventi, inclusi concerti, produzioni teatrali e sport. Questa politica non ha alcuna influenza su quegli eventi che costituiscono la maggior parte del calendario presso l’Unione degli Studenti. È destinato solo a essere incoraggiato solo agli eventi in cui i nostri membri sono invitati a partecipare al processo decisionale che riguarda l’organizzazione democratica dell’Unione degli studenti.

Abbiamo già ricevuto molte risposte positive da parte di studenti disabili (alcuni dei quali sono sordi o autistici), che sono lieti di sentirsi maggiormente inclusi nel nostro processo democratico. Alcuni di loro hanno in programma di partecipare ai prossimi eventi democratici all’Unione per la prima volta, grazie a questa politica.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News