PRECISAZIONI Secondo Peter Singer giusto sopprimere i bambini gravemente disabili per ridurre i costi della sanità – Bufale.net

di Tiziano Marasco |

PRECISAZIONI Secondo Peter Singer giusto sopprimere i bambini gravemente disabili per ridurre i costi della sanità – Bufale.net Bufale.net

precisazioni-peter-singer-infanticidio-bambini-disabili
Ci è stato riportato il seguente articolo apparso su Tempi.it nel quale si riferisce di un’intervista nella quale Peter Singer, filosofo e teorico dell’evoluzione darwinista di fama conclamata, difende l’infanticidio. Il professore sosterrebbe che sia “ragionevole” e “finanziariamente utile” per i governi del mondo sopprimere bambini disabili per risparmiare denaro pubblico destinato alle cure mediche.
La notizia è vera, Singer porta avanti la teoria dell’infanticidio “utile” fin dagli anni ’70, peraltro con un complesso ed articolato apparato teorico alle spalle nel suo libro “Practical Ethics” (1979). Tuttavia bisogna fare le dovute precisazioni per capire cosa intende Singer in merito ai bambini gravemente disabili.
Mettere la questione in questi termini – e il titolo stesso dell’articolo di Tempi.it – fa apparire Peter Singer come un pericoloso teorico dell’eugenetica nazista. Basterebbe però leggere tutto l’articolo per capire che la situazione non è così.
Non significa che tutti i bambini disabili vadano eliminati “alla spartana”, la decisione riguarda sempre i genitori. E soprattutto le teorie di Singer riguardano casi estremi di infanti costretti a trascorrere la loro esistenza in stato vegetativo.
Come riportato nell’articolo stesso di Tempi.it:

Se un bambino nasce con una massiccia emorragia cerebrale significa che resterà così gravemente disabile che in caso di sopravvivenza non sarà mai in grado nemmeno di riconoscere sua madrenon sarà in grado di interagire con nessun altro essere umano, se ne starà semplicemente sdraiato lì sul letto e potrà essere nutrito…

Le teorie espresse da Peter Singer possono essere ritenute condivisibili o meno, non sta a noi di Bufale.net dare un giudizio o un opinione personale, cosa che lasciamo ai nostri lettori.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News