PRECISAZIONI Roma Orrore alla stazione, due carabinieri circondati da 15 immigrati inferociti – bufale.net

di Shadow Ranger |

PRECISAZIONI Roma Orrore alla stazione, due carabinieri circondati da 15 immigrati inferociti – bufale.net Bufale.net

precisazioni-roma

Ci segnalano la seguente notizia, targata Il Messaggio (apparente controparte blog del social non meno incline alla beffa ed alla bufala virale Il Messagero, con una g sola):

Ha dell’incredibile quello che è successo a Roma, infatti Due carabinieri sono stati accerchiati da 15 Immigrati inferociti. I facenti parte dell’arma Sono stati costretti a chiudersi dentro la loro volante, perché assediati da 15 immigrati inferociti davanti alla stazione di Roma Termini.
È successo ieri notte: i militari erano intervenuti per dividere una rissa tra immigrati scoppiata davanti ad un bar in via Giolitti, a pochi passi dalla stazione.
 
Ma quando gli immigrati hanno visto l’auto dei carabinieri hanno aizzato la loro rabbia contro le forze dell’ordine. I carabinieri, allora, hanno dovuto barricarsi nella vettura, vista la sproporzione numerica. Ma gli immigrati non si sono fermati e hanno accerchiato l’auto, colpendola sui finestrini e sul parabrezza.
I due militari erano sotto assedio. Hanno chiamato i rinforzi. Dopo qualche tempo sono arrivate altre “gazzelle” che hanno disperso il branco e arrestato 5 dei partecipanti alla rissa. Sono un cittadino nigeriano di 33 anni, un cittadino romeno di 41 anni, un cittadino egiziano di 28 anni, un cittadino marocchino di 26 anni e un cittadino tunisino di 27 anni che ora sono accusati di rissa, danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale. Verranno giudicati per direttissima.
RIASSUMENDO : Foto false, notizia vera, ma con data tarocca

L’unica cosa incredibile è come si faccia ancora a credere alla veridicità di “notizie” come questa, ovviamente composte in fotocopia, dove, come in una “moderna fiaba”, il cattivo (raffigurato invariabilmente dallo straniero, dal migrante, dal politico o altre figure oggetto di odio del Popolo della Rete) opprime il buono (invariabilmente un soggetto debole, oppure un Italiano intento a svolgere il proprio lavoro) e poi patisce punizione.
Le stesse immagini a corredo della notizia sono in realtà strappate da altre fonti: la prima raffigura Via Padova a Milano, in un periodo in cui il quartiere era incline a tensioni e degrado, la seconda invece è tratta da una pagina che descrive la Strage di Castel Volturno, evento del 2008 in cui un gruppo di immigrati coinvolti in programmi di inserimento, trovatisi dinanzi ad una sartoria etnica, furono coinvolti in una sparatoria e uccisi dalla criminalità locale.
Come al solito, siamo di fronte ad un evento modificato “ricostruito” a partire da fotografie scollegate nel tempo e nello spazio.
Nonché, in questo caso, da una vera e propria polpetta avvelenata: la narrazione è presa infatti da Il Messaggero, la testata “sottoposta a parodia”, privata della sua collocazione storica e “reambientata” in un presente eterno dove quello ieri notte può diventare un giorno qualsiasi tra il momento della nuova pubblicazione ed il momento della condivisione.
L’invito alla ricondivisione viene così munito di una ulteriore ragion d’essere: ripulendo le poche notizie “troppo belle per essere vere”, ovvero la cui narrazione ha tutti gli elementi altrimenti ricercati nelle bufale, la stessa viene così eternata e diventa buona per essere viralizzata più volte.
RIASSUMENDO : Foto false, notizia vera, ma con data tarocca

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News