PRECISAZIONI John F. Kennedy disse “Supponiamo che Dio sia nero”

di Bufale.net Team |

PRECISAZIONI John F. Kennedy disse “Supponiamo che Dio sia nero” Bufale.net

John F. Kennedy non è solo uno dei presidenti più amati, ma anche uno dei più grandi oratori di sempre. Conosciutissimo, la sua morte è ancora un mistero, e le sue frasi sempre famose. Tra queste, quella in cui avrebbe chiesto cosa accadrebbe se Dio fosse nero.

kennedy

Questa frase, però, non è sua, bensì di un altro grande oratore: suo fratello Robert.

L’attribuzione della frase

Sta girando sui social media un meme con una foto di Robert Kennedy e una frase sulla natura di Dio attribuita però al fratello John, compianto presidente. Assieme alla foto di Kennedy, anche una serie di immagini che sembrano mostrare figure religiose cristiane con caratteristiche africane.

La frase recita: “Supponiamo che Dio sia nero. Che cosa succede se andiamo in Paradiso e noi, che per tutte le nostre vite, abbiamo trattato il negro come un inferiore, e Dio è lì, alziamo lo sguardo e non è bianco? Qual è allora la nostra risposta?”. Questa frase, con una domanda sulla natura di Dio, ha un contesto storico ben preciso, e fu pronunciata dal fratello minore di JFK, il senatore Robert F. Kennedy.

La ritroviamo in un articolo pubblicato nel numero di agosto 1966 della rivista LOOK intitolato “Supponiamo che Dio sia nero”.

Il senatore Robert F. Kennedy visitò il Sudafrica durante l’apice dell’apartheid nell’estate del 1966. Fece una serie di discorsi agli studenti delle università di quel paese. Il suo discorso più famoso, soprannominato “Ripple of Hope“, fu pronunciato all’Università di Città del Capo e segnò la Giornata dell’affermazione della National Union of South African Students (NUSAS).

Il viaggio stesso in Sud Africa fu un piccolo miracolo. L’invito proveniva dall’Unione degli studenti del Sud Africa. L’architetto dell’apartheid – il dottor Hendrik Verwoerd – era il primo ministro della nazione, e Nelson Mandela era in prigione a Robben Island. Le autorità sudafricane chiarirono che non avrebbero offerto alcuna garanzia al Senatore Kennedy. Molti funzionari del Dipartimento di Stato erano convinti che il suo viaggio fosse stato mal concepito e destinato a fallire.

Nel suo discorso, Robert Kennedy parlò per coloro che non erano liberi di parlare, dando speranza agli attivisti studenti anti-apartheid.

Fonte: Snopes

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News