Persiste il blocco WhatsApp oggi ed ipotesi “talpa” per il down: problemi irrisolti

di Redazione Bufale |

blocco WhatsApp
Persiste il blocco WhatsApp oggi ed ipotesi “talpa” per il down: problemi irrisolti Bufale.net

Ancora blocco WhatsApp, con down per alcuni utenti e problemi sparsi per l’app che non funziona. Il down di WhatsApp, Facebook ed Instagram ha creato numerosi disagi e dopo diverse ore dal ripristino di queste app social si sta cercando di capire come sia potuto accadere questo problema su scala mondiale e così duraturo. Un blackout di oltre sei ore che in molti pensano sia stato dovuto addirittura ad un sabotaggio dall’interno.

Ancora problemi con il blocco WhatsApp oggi ed ipotesi “talpa” per il down

Abbiamo già analizzato il down lunedì pomeriggio, ma oggi tocca tornare sul blocco WhatsApp. Senza dubbio un errore di queste proporzioni, che ha provocato anche dei danni economici per Zuckerberg con il crollo delle sue azioni in borsa, ha destato numerosi sospetti. Un’azienda di questo calibro e così ricca non può improvvisamente smettere di funzionare per un periodo di tempo così lungo, mai avvenuto prima.

Cercare un colpevole è davvero complicato, ma la cosa certa è che non si sia trattato assolutamente di un sabotaggio avvenuto dall’interno. Non c’è nessuna talpa che abbia generato tale disastro social ed è stato lo stesso Zuckerberg a smentire tutti i malpensanti. In realtà si è sparsa questa voce in quanto alcuni dipendenti dell’azienda, in anonimo, hanno confidato all’agenzia Reuters di credere che la causa dei disservizi fosse un errore interno riguardante le modalità di deviazione del traffico internet nei sistemi interni.

Qualcuno quindi avrebbe provocato di proposito questo enorme down di WhatsApp, Facebook ed Instagram. Una notizia che sta circolando da qualche ora sul web e che invece è stata prontamente smentita da Zuckerberg, il quale ha spiegato ancora una volta come ci sia stato un un errore nella modifica alla configurazione dei router che coordinano il traffico di rete. Secondo Down Detector, tra l’altro, il blocco WhatsApp non sarebbe archiviato.

Si continua quindi a parlare di cambio di configurazione sbagliato, ma è da escludere che ciò sia stato fatto di proposito da qualcuno all’interno dell’azienda di Zuckerberg. Pensare insomma che possa esserci un complotto o qualcosa di strano gestito da qualcuno in modo volontario in questo blackout di WhatsApp, Facebook ed Instagram è sbagliato. Sicuramente si è trattato di un semplice errore umano, ma si ha intenzione di scoprire qualcosa in più a riguardo e vedremo se Zuckerberg rilascerà qualche altra intervista sull’argomento. Telegram suggerisce la disinstallazione dell’app per il blocco WhatsApp nel frattempo.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News