Persino Sallusti sbotta sul caso Trump con frecciata a Salvini e Meloni: “Dovete accantonarlo”

di Redazione Bufale |

Sallusti
Persino Sallusti sbotta sul caso Trump con frecciata a Salvini e Meloni: “Dovete accantonarlo” Bufale.net

Sta facendo rumore la presa di posizione netta e decisa da parte del noto giornalista Sallusti, a proposito di quanto avvenuto negli Stati Uniti sul caso Trump, con un chiaro messaggio da parte del direttore di Il Giornale ai leader della Destra in Italia. Vale a dire Salvini e Meloni. Un po’ come avvenuto qualche settimana con Mario Giordano, che in diretta TV ha stoppato per la prima volta il leader della Lega con alcune obiezioni sulla cura al plasma contro il Covid, quest’oggi dobbiamo prendere in esame un editoriale molto significativo.

Cosa ha detto Sallusti a Salvini e Meloni a proposito del caso Trump

Un recente editoriale molto duro di Sallusti, più in particolare, ci mostra non solo il punto di vista del giornalista, dichiaratamente schierato a destra, a proposito del caso Trump, ma ci consente anche di valutare il suo pensiero sul modo in cui i sovranisti hanno affrontato la vicenda nel nostro Paese. Come riporta Giornalettismo, infatti, la sua penna non ha risparmiato nessuno, ricollegandosi ai recenti fatti avvenuti a Washington.

Scontri, secondo Sallusti, dovuti proprio ai proclami di Trump e alle sue accuse riguardanti brogli elettorali che in realtà non ci sono mai stati. O, quantomeno, tutte le indagini del caso non hanno mai fatto venire a galla indicazioni di questo tipo. Partendo da questo presupposto, il giornalista ha chiaramente invitato i leader della Destra italiana (senza tuttavia menzionare in modo esplicito Salvini, Meloni e Berlusconi) ad accantonare questa pagina.

Del resto, il peso elettorale di partiti come la Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia lascia intendere chiaramente con chi ce l’avesse Sallusti parlando della situazione americana e del caso Trump. Scontri condannati dal direttore de Il Giornale senza troppi giri di parole, con una parentesi esplicita nell’editoriale preso in esame oggi 9 gennaio:

“Nonostante Conte e Zingaretti, non vorremmo mai ritrovarci con il Parlamento occupato da matti in camicia nero-verde”.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News