Per Salvini l’Italia non è lazzaretto d’Europa, ma i fan lo attaccano: “Basta con la propaganda”

di Redazione Bufale |

Salvini
Per Salvini l’Italia non è lazzaretto d’Europa, ma i fan lo attaccano: “Basta con la propaganda” Bufale.net

Matteo Salvini da alcune ore sta portando avanti una nuova teoria, secondo cui il Coronavirus non deve bloccare l’Italia. Una sorta di minimizzazione del problema, stando all’interpretazione del popolo del web, ad un paio di giorni dalla gaffe sulla Cina che confina con il Giappone secondo quanto vi abbiamo riportato in settimana. Ebbene, da alcune ore è in circolazione un video grazie ai suoi canali social, tramite il quale l’ex Ministro dell’Interno ha rafforzato questa tesi.

Salvini e la sua opinione sul Coronavirus

Il post in questione è chiaro, con il virgolettato di Salvini da lui stesso evidenziato: “Il mondo deve sapere che venire in Italia è sicuro, perché siamo un Paese bello, sano e accogliente, altro che “lazzaretto d’Europa”, come qualcuno sta cercando di farci passare“. Stavolta, però, il leader della Lega non è stato in grado di fare breccia tra i suoi fan, almeno stando alle reazioni che si possono notare sotto al video che vi abbiamo riportato.

Basti pensare ad alcune reazioni di coloro che, sulla carta, dovrebbero sostenerlo a prescindere: “Ma per favore, l’ Italia è in emergenza, siamo sull’orlo di una pandemia mondiale, finiamola con questa propaganda, in questo momento non le fa onore”. C’è poi chi sottolinea come ora Salvini inviti tutti a venire in Italia, dopo aver proposto una serie di misure restrittive a 360 gradi in seguito ai primi casi di Coronavirus accertati nel nostro Paese.

Infine, c’è chi non si capacita sul fatto “che non si riesca a capire che la cosa è molto grave perché a pagarla cara saremo noi cittadini”. Insomma, tanti riscontri negativi dopo l’ultimo post di Salvini a proposito di Coronavirus, almeno stando a quanto è possibile raccogliere ancora in questi minuti a margine del video che vi riportiamo. Il tutto, in attesa di ulteriori reazioni politiche.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News