“Parlamentari Lega e FDI versano il loro stipendio contro il Coronavirus”, alcune precisazioni

di Bufale.net Team |

“Parlamentari Lega e FDI versano il loro stipendio contro il Coronavirus”, alcune precisazioni Bufale.net

Un articolo pubblicato da MSN.com il 20 marzo 2020 riporta, nel titolo, che i parlamentari della Lega e di Fratelli d’Italia hanno versato il loro stipendio per un impegno contro il Coronavirus. La notizia riprende un articolo pubblicato sul Giornale lo stesso giorno e necessita di alcune precisazioni.

Gli annunci di Matteo Salvini e Giorgia Meloni

MSN.com fa riferimento ai tweet pubblicati da Matteo SalviniGiorgia Meloni nei quali annunciavano la loro iniziativa.

#Salvini: Tutti i parlamentari della Lega verseranno parte del loro stipendio a sostegno della Sanità, a sostegno degli ospedali italiani. #piùcoraggio

Il 19 marzo Giorgia Meloni aveva rilanciato:

Faremo di tutto per sostenere la Nazione. Aderiamo alla campagna #OrgoglioTricolore di Secolo d’Italia e Fondazione AN. Come primo gesto i parlamentari FDI devolveranno l’indennità di marzo. Invito consiglieri, amministratori, militanti e chiunque voglia a donare quanto possibile.

Come specificato nel tweet di Giorgia Meloni, Fratelli d’Italia aveva aderito alla campagna “Orgoglio Tricolore” indetta dalla redazione di Secolo d’Italia e dalla Fondazione AN. La campagna esiste (qui gli obbiettivi raggiunti) e troviamo una descrizione sia in questo articolo pubblicato dal quotidiano di Francesco Storace sia sulla pagina web dedicata sul sito di Alleanza Nazionale.

L’indennità di Fratelli d’Italia e i 1000 euro dei parlamentari Lega

Anche Secolo d’Italia, in questo articolo dedicato a Giorgia Meloni, riportava che Fratelli d’Italia avrebbe corrisposto l’intera indennità di marzo a favore della campagna. Parlare di “stipendio” quando si tratta di parlamentari, come specificano su La Legge Per Tutti, è inesatto in quanto lo stipendio è percepito da un lavoratore subordinato e i parlamentari non sono dipendenti dello Stato, ma suoi funzionari.

Per questo Giorgia Meloni fa ricorso al termine indennità e non usa la parola stipendio come invece scrive Matteo Salvini. I parlamentari di Fratelli d’Italia, come conferma anche Money.it hanno dunque devoluto l’indennità di marzo a favore della lotta contro il Coronavirus.

I parlamentari della Lega, invece, hanno donato 1000 euro della loro indennità (lo scriveva Adnkronos il 20 marzo 2020) e i deputati e i senatori del Carroccio si sono impegnati per procurare strumenti, mascherine e e attrezzature agli ospedali in prima linea. I consiglieri provinciali della Lega del Trentino hanno donato 5000 euro.

La notizia è dunque vera nella parte dello “stipendio” donato dai parlamentari di Fratelli d’Italia, che hanno rinunciato all’indennità del mese di marzo; parliamo di precisazioni, invece, per specificare che i parlamentari della Lega non hanno donato l’intero stipendio (come i titoli riportano in maniera inesatta), ma 1000 euro della loro indennità.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News