Oscurata da FB Dama Sovranista, aveva schedato le sardine: valanga di segnalazioni

di Redazione Bufale |

Di nuovo le sardine al centro di un caso social oggi 2 dicembre. Dopo la questione relativa alla presunta piazza di Milano lasciata sporca dopo la manifestazione (in realtà si trattava di una foto scattata nel 2015, come vi abbiamo testimoniato con un articolo specifico stanotte), stavolta bisogna tornare su una questione che la scorsa settimana ha fatto discutere non poco. Ci stiamo riferendo alla vera e propria “schedatura” degli organizzatori, con alcuni studi che hanno scavato nel passato dei leader delle sardine, nel tentativo di individuare dei collegamenti “politici” per tali figure.

sardine
sardine

Dama Sovranista oscurata per l’attacco alle sardine

Al di là delle idee politiche che si possono avere, evidentemente a Facebook non è piaciuto proprio il concetto di schedatura delle sardine riproposto senza mezzi termini dagli stessi admin della pagina Dama Sovranista. Il tutto, in un contesto nel quale poco più di una settimana fa abbiamo assistito alla temporanea cancellazione della pagina ufficiale delle sardine. Il motivo? In quel frangente diversi utenti con specifiche idee politiche si erano organizzati per segnalare la suddetta pagina a Facebook, senza che ci fosse un reale motivo.

Sulla carta, ci sono comunque delle differenze da prendere in considerazione tra i due casi. Quando la pagina delle sardine è stata oscurata, infatti, Facebook ha tenuto conto della sua giovane età, ragion per cui ha portato a termine la sua temporanea cancellazione senza un controllo umano approfondito. Solo il successivo check ha indotto il team di Zuckerberg a fare un passo indietro, scoprendo che non avesse violato particolari norme.

Nel caso di Dama Sovranista, invece, si parla di una pagina che esiste da un po’ di tempo. Per questo motivo, c’è da credere che la decisione di Facebook non sia stata presa alla leggera in seguito alla schedatura delle sardine. Anche Next Quotidiano conferma le ragioni che hanno portato a questa situazione.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News