Orsini perde il controllo da Giletti per replicare a La Stampa e viene interrotto: “Calma lì dietro”

di Redazione Bufale |

Orsini
Orsini perde il controllo da Giletti per replicare a La Stampa e viene interrotto: “Calma lì dietro” Bufale.net

Ormai Alessandro Orsini è diventato ospite di numerosi talk show televisivi e non poteva di certo mancare nel salotto di Massimo Giletti a Non è l’Arena, dove ha parlato del perché viene costantemente attaccato dai suoi colleghi. Orsini ha deciso di cogliere al volo l’occasione di parlare di sé offertagli da Giletti e domenica sera è stato ospite del suo programma su LA7 per una approfondimento sulla sua situazione attuale, in cui si ritrova ad essere spesso oggetto di diversi attacchi.

Orsini più emotivo che mai nel fornire la sua versione a Giletti per replicare a La Stampa

Sostanzialmente, quella trattata oggi è la replica del docente alla denuncia del giornale La Stampa, trattata pochi giorni fa sul nostro sito. Per il professore Orsini il problema di fondo è uno solo, ossia che in passato ha deciso di denunciare i baroni corrotti. Era il 2010, spiega Orsini a Giletti, quando decise di denunciare alla magistratura tutti i baroni più corrotti della sua disciplina. La magistratura poi decise di annullare tutti i concorsi impugnati da Orsini e per lui ciò significa che gli hanno sempre dato ragione.

Il professore ha continuato a raccontare questa vicenda a Giletti durante l’ultima puntata andata in onda di Non è l’Arena, evidenziando come tutti i professori in quel periodo si fossero schierati dalla parte della commissione. Sono stati fatti dei documenti pubblici contro Orsini, la sua carriera è stata distrutta perché hanno deciso di vendicarsi. Così Orsini spiega come ciò l’abbia portato ad essere bocciato mille volte, ma ingiustamente.

Secondo Orsini è stato bocciato a diversi concorsi universitari da docenti con profili scientifici davvero molto bassi. Il professore ha continuato dicendo a Giletti come lui abbia scritto dei libri per le più importanti università del mondo, mentre si è ritrovato ad essere bocciato da professori che non hanno mai avuto un profilo internazionale.

La sua battaglia contro i baroni corrotti, denunciati alla magistratura da Orsini nel 2010, ha distrutto la sua carriera universitaria, tutti pronti ad affossarlo. Questa è la motivazione data a Giletti (apparso in netta difficoltà ad un certo punto) sul perché tantissimi suoi colleghi si siano schierati contro di lui e continuano ad attaccarlo, come si nota dal video di LA7.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

ATTENZIONE - L'articolo verrà successivamente completato con un FACT-CHECKING COMPLETO, ma per ora presenta un TAG PROVVISORIO con le informazioni fino ad ora raccolte per bloccare la viralità di eventuali bufale. La metodologia è spiegata nella seguente sezione: https://www.bufale.net/fact-checking-prearticoli

Latest News