Orrore sui social: troll annuncia la morte del figlio di Fedez

di Shadow Ranger |

Orrore sui social: troll annuncia la morte del figlio di Fedez Bufale.net

Nessuna buona azione rimarrà impunita, recita un proverbio anglosassone dal significato evidente. In tempi di imbarbarimento del senso civico, in tempi in cui il ritorno di fiamma della crudeltà da tastiera, questo è particolarmente vero.

Succede che un VIP decide di fare delle donazioni al San Raffaele. Siamo in emergenza, ognuno fa la sua parte. Ed anche se “I VIP sono ricchi, i VIP sono questo e quello”, oggettivamente siamo in un periodo in cui tutto fa brodo.

Quindi Fedez dona in diverse tranches 4 milioni al San Raffaele.

È una buona notizia, dovrebbe esserlo. Gli ospedali ci servono, ora più che mai, in un periodo in cui la conta dei morti è diventata un rito serale.

Ma per molti non è abbastanza.

Il Leone da Tastiera non vuole lasciarsi indietro un mondo migliore. Non vuole cambiare le cose in meglio. Un essere povero e frustrato nel suo piccolo mondo prima della pandemia, durante la pandemia resta un povero essere frustrato e incattivito rinchiuso e definito dalle stesse quattro mura che lo rendono onnipotente.

Convinto di poter spargere il suo odio come un martello, ruggendo insulti come un leone e belare, quando colpito, le patetiche frasi che noi stessi leggiamo ogni giorno quando irroghiamo provvedimenti di ban ai leoni da tastiera e gli annunciamo un seguito che potrebbe non piacergli

Io sto solo esprimendo il mio pensiero/facendo una battuta, questo è pensiero mio e se voi mi dite no è la cenzura della cenzura, mi cenzurate io ho il diritto della Costituzione di parola, Articolo 21 pensiero mio!

che sovente diventa

Non mi fate la denuncia! Io sono padre/madre, sono italiano/a! Sono cristiano/a! Sono lavoratore, mammifero, eucariote!! Mi metto in ginocchio

Ma è tardi. È sempre troppo tardi

La grottesca bufala

Orrore sui social: troll annuncia la morte del figlio di Fedez
Orrore sui social: troll annuncia la morte del figlio di Fedez

Come annunciato dallo stesso Fedez, sul gruppo Io resto a casa un troll decide di salutarlo con un necrologio inventato del suo stesso figlio.

Cui la risposta del cantante non si fa certo attendere

Sono senza parole. Ma quanto fai schifo? Lo fa per ricevere delle attenzioni e quindi io penso sia giusto dare l’attenzione che si merita a questa persona che si è scaricata le foto di mio figlio per dire che era morto di coronavirus. Quindi, eccoti: complimenti, hai vinto! C… del giorno!

Avevamo speranze per il mondo dopo la pandemia. Speravamo che vi ricordaste chi ha diffuso odio e fake news, facili allarmismi e razzismi e chi con la sua carnascialesca crudeltà ha contribuito volontariamente a precipitare la situazione.

Speravamo che aveste imparato a rigettare i semi dell’Odio e quelle bufale che hanno spinto al sacco dei negozi e alla dispersione dei focolai epidemici, che aveste capito che in tempi di necessaria coesione nazionali l’Odio rende deboli e meschini e la Coesione forti.

Avete scelto l’Odio.

Non sarà certo COVID19 a decretare la fine di tutto quello a cui tenete: ma voi stessi. E se per i virus, alla fine, un vaccino si trova, per la vostra sordida crudeltà non esiste cura.

 

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News