Nuova Zelanda, una bambina ha tolto la vita ad un essere innocente e lo mostra soddisfatta

di Luca Mastinu |

Nuova Zelanda, una bambina ha tolto la vita ad un essere innocente e lo mostra soddisfatta Bufale.net

Un’immagine ha preso il suo giro su Facebook e mostra una bambina sorridente che tiene tra le braccia un opossum morto in abito da sposa.

La didascalia suggerisce che la foto è stata scattata in Nuova Zelanda. La bambina avrebbe ucciso l’animale per poi vestirlo e sorridere per lo scatto. Il gesto avrebbe il supporto dello Stato, che ha lanciato l’iniziativa nelle scuole.

Il fatto è vero, ma parliamo di precisazioni in quanto non è dato sapere se l’opossum sia stato ucciso dalla bambina. Stiamo parlando della Best Dressed Dead Possum Competition che una scuola della Nuova Zelanda ha tenuto nel 2012 come raccolta fondi.

L’immagine si trova su Getty Images ed è stata scattata il 29 luglio 2012 a Uruti, in Nuova Zelanda. La bambina si chiama Olivia Hill e al momento dello scatto aveva 6 anni. La notizia era stata riportata anche dall’agenzia RT News, che riporta che gli opossum sono ben protetti in Australia, paese nel quale hanno origine, ma in Nuova Zelanda sono considerati una piaga. L’evento è stato duramente criticato da Jackie Pol Smith, portavoce della RSPCA, la Protezione Animali neozelandese.

L’immagine è dunque autentica e mostra veramente un opossum morto tenuto in braccio da una bambina sorridente, ma non si ha la certezza che sia stata proprio la bambina ad ucciderlo.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News