NOTIZIA VERA Ufficiale, in pericolo 500mila account Google anche in Italia: l’azienda ammette

di Redazione Bufale |

Account Google
NOTIZIA VERA Ufficiale, in pericolo 500mila account Google anche in Italia: l’azienda ammette Bufale.net

Sta creando un po’ di preoccupazione quella che possiamo definire una vera e propria ammissione, in riferimento a circa 500mila account Google sotto attacco. Tutto è legato alla notizia secondo cui Google Plus chiude i battenti. Il social network lanciato qualche anno fa dall’azienda di Mountain View, diciamocelo, non è mai decollato e a questo punto i vertici del brand hanno deciso una volta per tutte di sospenderne lo sviluppo. Proprio a proposito della piattaforma di cui tanto si sta parlando in queste ore, occorre assolutamente riportarvi le ultime notizie rese pubbliche da Google.

Nello specifico, stando a quanto riportato dal Wall Street Journal la notizia del ritiro di Google Plus sarebbe in qualche modo legata ad una gravissima anomalia dal punto di vista della sicurezza. Come riportato ad inizio articolo, infatti ci sarebbero almeno 500mila utenti potenzialmente esposti a sviluppatori terzi. Si parla nel dettaglio di possibile accesso agli stessi account Google tra il 2015 e marzo 2018. Ed è proprio questo l’altro elemento che ha creato forti polemiche in queste ore.

Account Google
Account Google

Da oltre sei mesi, infatti, l’azienda americana sapeva di questa grave falla per la sicurezza che ha reso vulnerabili 500mila, ma prima di oggi non erano mai state diramate notizie ufficiali sotto questo punto di vista. Tre i dati maggiormente esposti abbiamo nome, indirizzo maildata di nascitagenere, foto profilo, luoghi visitati, fino ad arrivare a questioni più specifiche come l’occupazione e lo status amoroso. 

Insomma, apprendere che diversi account Google siano stati letteralmente bucati in questi anni rappresenta un altro duro colpo per chi fa della sicurezza una sua prerogativa. A maggior ragione se pensiamo a quanto avvenuto con Facebook appena dieci giorni fa. Vi terremo aggiornati nelle prossime ore qualora il colosso americano dovesse darci qualche informazione extra a proposito di una vicenda che non va in alcun modo sottovalutata.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News