NOTIZIA VERA Settembre nerissimo per chi passa a Iliad e TIM da Vodafone: alcuni avvertimenti

di Redazione Bufale |

passa a Iliad
NOTIZIA VERA Settembre nerissimo per chi passa a Iliad e TIM da Vodafone: alcuni avvertimenti Bufale.net

Bisogna affrontare nuovamente un argomento molto delicato per il pubblico italiano che da sempre guarda con interesse il mondo mobile, soprattutto nell’ottica delle offerte passa a Iliad e TIM. Il tema caldo di questo scorcio finale d’estate riguarda la portabilità del proprio numero da Vodafone, considerando il fatto che la compagnia telefonica sembra non essere in grado di soddisfare in tempo ragionevoli le richieste degli utenti che hanno deciso di passare a nuovo operatore. A maggior ragione dopo l’annuncio delle rimodulazioni Vodafone che diventeranno operative a partire dal prossimo 3 settembre.

Ebbene, se da un lato la questione ha creato disagi soprattutto nel corso delle ultime settimane, l’attivazione della portabilità a margine della sottoscrizione di offerte passa a Iliad e TIM da Vodafone rischia di diventare infernale a strettissimo giro. Vodafone ha già annunciato ad AGCOM di aver aumentato la soglia di richieste giornaliere soddisfatte, passando da 33.000 unità a 36.000. Un miglioramento che tuttavia non soddisfa Iliad, che si aspettava un incremento non inferiore a 10.000 richieste quotidiane.

passa a Iliad
passa a Iliad

Il fatto stesso che entro il 3 settembre gli utenti Vodafone non intenzionati ad accettare le rimodulazioni potranno effettuare la portabilità del proprio numero verso operatori come Iliad e TIM senza pagare penali, lascia pensare i colleghi di Optima Italia che il prossimo mese sarà nerissimo sotto questo punto di vista. Una pioggia di richieste prevista che rischia seriamente di accrescere in modo pazzesco la “coda” in uscita da Vodafone.

La questione l’abbiamo affrontata sulle nostre pagine anche nei giorni scorsi, cercando di dare qualche consiglio a chi ha sottoscritto un’offerta passa a Iliad o TIM con relativa portabilità del proprio numero Vodafone, soprattutto dal punto di vista dei rimborsi da richiedere al nuovo operatore al quale ci siamo legati, ma è chiaro che questa situazione non possa andare avanti all’infinito. Staremo a vedere se da AGCOM o altre autorità che vigilano sul mercato mobile arriveranno ulteriori prese di posizione.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News