NOTIZIA VERA San Cataldo, Consigliere comunale favorevole alla soppressione dei cani randagi – Bufale.net

di David Tyto Puente |

NOTIZIA VERA San Cataldo, Consigliere comunale favorevole alla soppressione dei cani randagi – Bufale.net Bufale.net

notizia-vera-consigliera-san-cataldo-soppressione-cani-randagi
Ci avete chiesto se è vera o no la notizia secondo cui la consigliera comunale di San Cataldo (Caltanissetta), Grazia Giamporcaro, avrebbe dichiarato di essere favorevole alla soppressione dei cani randagi nel suo Comune. La notizia è vera e riportata nell’articolo a firma Claudio Costanzo nel quotidiano La Sicilia il 6 gennaio 2015 a pagina 25:
san-cataldo-cani-randagi-la-sicilia
Ne riportiamo la parte riguardante la dichiarazione della consigliera:

Il consigliere Giamporcaro ha assunto una posizione netta sulla questione randagismo: “Viviamo in un’epoca in cui si registrano condizioni di semi-povertà da parte di diversi cittadini. Non mi sembra giusto che si spendano risorse pubbliche per mantenere randagi in un canile. Io sono per la soppressione: stando in giro, soprattutto in branco, questi cani possono diventare pericolosi”.

C’è da dire che le dichiarazioni segue un fatto di cronaca locale in cui una donna è stata aggredita da un pastore tedesco di cui solo in seguito è stato individuato il proprietario, multato in seguito per mancata custodia di animale.
In merito alle sue dichiarazioni è intervenuto anche il vice sindaco Aldo Riggi:

Continuano a far discutere le dichiarazioni della consigliera Grazia Giamporcaro, in merito alla soppressione dei cani. Sulle dichiarazioni è intervenuto, tramite il proprio profilo Facebook, il vicesindaco di San Cataldo Aldo Riggi, il quale ha dichiarato di avere <<una idea completamente diversa da Graziella Giamporcaro>> oltre al fatto che l’amministrazione sta facendo degli interventi mai fatti per una corretta gestione del randagismo, ma, continua Riggi <<difendo con forza il diritto di chiunque di esprimere il suo pensiero anche se non lo condivido>>.
Oltre questa presa di posizione, arriva anche un messaggio di solidarietà nei confronti della consigliera << per tutte le forme incivili e cariche di aggressività anche personale rivolte in dissenso al suo pensiero>>.

 
 

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News